POSADA, SCIE CHIMICHE E CARABINIERI

Ciao a tutti da Saimon. Se siete su questo blog l’argomento scie chimiche vi ha sicuramente incuriosito e in merito a questo vorrei porvi una domanda. Avete sempre pensato di essere protetti e supportati dalle istituzioni? Se la risposta è sì, vi capisco, perchè le promesse sono tante sia in televisione sia via internet, ma di concreto nulla di questo è reale e tangibile. Il video sottostante, realizzato da Straker, mostra in modo inequivocabile come un organo di estrema importanza come il NOE Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri, offra solo virtualmente l’appoggio ed il servizio che promette. Di fronte allo scempio chimico in atto quasi ogni giorno sui nostri cieli Emiliani Romagnoli (e nel resto d’Italia), fingono dapprima un’interruzione della telefonata, quindi inscenano una situazione di scarsa qualità del segnale vocale, ed infine sostituiscono l’operatore con una segreteria telefonica automatica. Straker come semplice cittadino, è stato semplicemente liquidato e le sue richieste sono così rimaste inevase. E’ difficile da credere, ma questo è quello che accade quando si parla di SCIE CHIMICHE, e si chiedono legittime spiegazioni in merito a queste operazioni illegali sostenute dal nostro governo a cui paghiamo ingenti tasse e che dovrebbe preservare la nostra salute e incolumità. La nostra voce non può finire qui. Dobbiamo tutti chiedere spiegazioni e far valere i nostri diritti.

Una telefonata può essere ignorata, ma centinaia di migliaia no. Non fermiamoci qui, perchè è in pericolo la salute nostra e dei nostri cari.

DA LEZAPP- Ben detto Saimon,e grazie del tuo impegno.  Spero ti faccia piacere rimbalzare in rete il più possibile. Più siamo e prima risolviamo.

Una cosetta interessante ve la proponiamo anche noi. 1 articolo dell’ARPA, ed alcuni corti dal vivo,girati in Sardegna in piena estate 2008.

L’ARPA Piemonte ammette l’esistenza delle scie chimiche!

L’ARPA Piemonte, interpellata da un cittadino in merito alla precipitazione di una sostanza giallastra rinvenuta sulle auto ed in merito alla questione delle scie rilasciate da aerei privi di contrassegni, ammette, in un documento di risposta, l’esistenza del problema con le seguenti parole…Il Dott. *** mi ha inoltrato la richiesta di informazioni da lei pervenuta relativamente al fenomeno del 25 maggio di precipitazioni che hanno lasciato le automobili ricoperte di polvere gialla. In effetti, l’analisi di un campione probabilmente avrebbe permesso di risolvere il dubbio sulla natura e composizione di tale polvere, tuttavia l’attività analitica dell’ARPA è strutturata su analisi di routine con metodiche standardizzate previste dai compiti istituzionali dell’ARPA. Non abbiamo avuto altre segnalazioni di percezione di presenza di zolfo (come lei indica per l’odore) durante il fenomeno da lei segnalato e rimaniamo convinti che probabilmente si trattasse di polline. Per cui concordo nel poter considerare “la questione zolfo chiusa”. Presso il Dipartimento ARPA di Torino mi occupo del monitoraggio della Qualità dell’aria ed il controllo è focalizzato sui parametri previsti dalla normativa vigente, i cui dati possono essere consultati e scaricati presso il seguente indirizzo…

http://www.sistemapiemonte.it/ambiente/srqa/

I dati vengono aggiornati quotidianamente per i campionatori automatici, e appena disponibili quelli relativi alle polveri. Mentre nel link seguente vi è un resoconto aggiornato annualmente della Qualità dell’aria a Torino e Provincia

http://www.provincia.torino.it/ambiente/inquinamento/eventi/sguardo

Le segnalo, comunque, che oltre ad i parametri previsti dalla normativa che potrà trovare nei siti indicati, da quest’anno è iniziata la determinazione di solfati, nitrati, cloruri e ammonio su particolato PM10 e su deposizioni umide, quindi avremo informazioni anche su questi composti che ci permetteranno di valutare l’entità dei composti dello zolfo presenti nell’aria.

Per quanto riguarda il fenomeno delle “scie chimiche” conosciamo il problema, tuttavia l’ARPA è un organo tecnico che misura e fornisce i dati ambientali, ma non è deputato a prendere decisioni di tipo politico o strategico.

Colgo l’occasione per porgerle distinti saluti.
Dott.ssa***
ARPA – SC06 Dipartimento Provinciale della Provincia di Torino
SS 06.02 – Attività Istituzionali di Produzione – Qualità dell’Aria

Si tratta di un’ammissione obliqua ed un po’ ambigua, ma è pur sempre una dichiarazione in cui l’ARPA riconosce che sostanze chimiche sono irrorate nell’atmosfera, pur nascondendosi poi dietro il dito della non competenza ad agire. Dopo che la dichiarazione dell’ARPA viene diffusa sulla Rete, un responsabile dell’Agenzia, su pressioni di un disinformatore ben informato e che opera in azioni di censura, in collaborazione con altri agenti, fa dietro front, smentendo le precedenti asserzioni della sua collega nel modo seguente, con la classica foglia di fico:

In riferimento alla risposta fornita alla richiesta pervenuta all’URP in data 26 maggio 2007 relativamente ad un fenomeno di “inquinamento da zolfo” nella città di Torino, si segnala una fuorviante interpretazione di una frase riportata nella risposta, in quanto con il termine “scie chimiche” ci si riferiva ai normali gas derivanti dalla combustione dei normali propellenti degli aerei civili che naturalmente sono composti “chimici” (ossidi di azoto, ossidi di zolfo, idrocarburi…) e che in effetti a seconda della temperatura degli stessi e dell’atmosfera e della velocità, possono condensarsi nell’atmosfera, determinando delle scie bianche visibili, ma non ci si riferiva a ipotesi di natura diversa di cui non siamo a conoscenza. Si richiede pertanto di rendere pubblica tale precisazione sul forum. Si richiede inoltre di richiedere al forum di cancellare le indicazioni del nome cognome e indirizzo mail del funzionario ARPA riportato sul forum, in quanto viola quanto previsto dal decreto sulla tutela della privacy che era riportato in calce alla mail di risposta e che si riporta di seguito. Pertanto si DIFFIDA chiunque dal continuare a diffondere tali dati personali (nome cognome e indirizzo mail)

Il Direttore del Dipartimento Arpa di Torino
Dott. ***
Troppo tardi! Ormai il vaso di Pandora è stato scoperchiato: per l’ennesima volta un ente ufficiale è costretto a riconoscere, sebbene in modo indiretto, che si sta perpetrando, nella totale impunità degli avvelenatori e nell’indifferenza o collusione delle istituzioni, un genocidio. I contribuenti sono tartassati per mantenere con lauti stipendi, questa legione di parassiti, di codardi che violano la Costituzione e le leggi della repubblica, mentre la magistratura, le forze dell’”ordine”, i ministeri teoricamente preposti alla tutela della salute ed alla protezione dell’ambiente, continuano, con il loro silenzio e la loro inettitudine, a rendersi complici di imperdonabili scelleratezze per le quali un giorno dovranno pagare lo scotto. Si noti come la dottoressa della prima missiva parli diquestioni politiche e strategiche“. Ora… si parla di “questioni politiche e strategiche” relativamente ad innocue scie di condensa? Bugiardi! Ormai la frittata l’avete fatta!

LEZAPP-QUANTO SEGUE NON DOVREBBE STUPIRVI… Loc.  “La Caletta e St. Giovanni”-prov. NU- Sardegna – Pop. 4.000 abitanti circa . Assenza  d’industrie, inceneritori, ed inquinamento in genere (soprattutto dell’aria), etc.  Nonostante ciò, alle 11.00 dell 8 agosto 2008, uscendo di casa per andare a trascorrere una tranquilla mattinata al mare con la famiglia, cosa ci tocca vedere ,respirare ed inghiottire ? (vedi video) Ma secondo Voi , sono o non sono DEIROMPICOGLIONI ? C’è da dire che l’aggettivo non è sufficiente, ne appropriato: CRIMINALI ROMPICOGLIONI. LA VERA DOMANDA è : chi li autorizza a sorvolare lo spazio areo nazionale, scaricando quella merda tossica su di NOI ? Risposta: LE STESSE PERSONE CHE SONO ADDETTE ALLA SICUREZZA DELLO SPAZIO AREO DI UN PAESE.  (Il comando delle forze aeree di casa nostra) Bella cagata non vi pare ? Onorevole Berlusconi , una cosa è certa :c’è proprio poco o niente di cui essere onorevoli quando si permettono tali crimini sotto i suoi stessi occhi e capelli… Cazzo Silvioooo , ci vivi anche tu in sardegna no? La respiri anche tu la stessa merda, scusa intendevo aria, no?I tuoi ospiti, e la tua famiglia respirano anche loro  no? E allora ??? Che cazzo stai combinando?? Non ti sembra il momento di consumare un po di fiato in merito, (prima che ti ricadano i capelli )e spiegarci come mai da quel dì 8/8/2008, 5 giorni su sette dalle 08.00am in poi, abbiamo ste cisterne rompicazzo che ci sorvolano spargendo nebbia chimica tutto l’anno??? AJOOO, CAZZU……… A nome di tutti residenti Sardi : i 4000  qui da noi ed il resto della popolazione . CUMPRESU ASA !!!  E adesso guardate quanto segue:  neanche le campagne vengono disinfestate così GENEROSAMENTE….

CHE TRISTEZZA GENTE!!! Cio che avete appena visto, per noi residenti è diventato parte dello scenario quotidiano…  E’ così, signori! Il cielo non è più azzurro sulla nostra amata Sardegna. Ma non finisce qui….
Grazie per assere passati per di quà  a tutti Voi naviganti,e componete a volontà il numero verde dei carabinieri tutela per l’ambiente 800-253608
______________________________________________________
LO STAFF DI LEZAPP AUGURA A TUTTI VOI UNA PROFONDA BOCCATA D’ARIA BIANCA,e Vi ricorda gentilmente che adesso è il miglior momento possibile per prosciugare le banche, prima che il “nanovampirovestitodiblu” le rinpingui con altri soldi nostri,estorti con decreti sanguisughe per aiutare i banchieri. Sentite un po’, le cose stanno così: o muoiono loro oppure muoriamo noi.E’ CHIARO IL CONCETTO? Quando cazzo è che vi svegliate??? Alzate le chiappe e togliete i Vostri risparmi dalle banche che continuano, giorno dopo giorno,a rubarVi e succhiarVi il sangue, anche mentre dormite.SVEGLIAMOCI ! !! COSA CI HA MAI FATTO CREDERE CHE DELLA CARTA SIA COSI PREZIOSA ??      KEEPONTRUCKINGENTE

Annunci

2 commenti su “POSADA, SCIE CHIMICHE E CARABINIERI

  1. I signori americani dietro le quinte ci vogliono debolucci,malaticci e bisognosi….lo sapete quale è il bello? ci stanno riuscendo di brutto….

  2. Complimenti Baltolibero, hai centrato il punto…… ci stanno riuscendo di MOLTO brutto: almeno che qualcuno non cominci a tira giù uno alla volta le cisterne volanti a suon di rpg… o supposte speciali a puntatore terrmico.

Lascia un Commento-

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...