POSADA P.U.C.:POSSIAMO FIDARCI?

Salve Posada, tutto bene? BHOOOO!!! Nei giorni scorsi ci è pervenuto un documento da parte di un frequentatore del nostro sito chiedendoci la disponibilità a pubblicarlo. La nostra redazione è ben lieta di accontentarlo, visto anche l’argomento di cui tratta che sicuramente riguarda tutta la comunità locale. In oltre, ci prendiamo la libertà di pubblicare in coda alla lettera, una nostra ulteriore analisi degli ultimi avvenimenti politici, compreso” il nuovo programma” in vista delle prossime elezioni comunali.Noi ci siamo permessi di inserire nel testo originale, le mappe del P.U.C.  Buona lettura.

FINALMENTE IL PUC ?

“ Finalmente dopo 30 anni un piano urbanistico fatto bene e approvato definitivamente…” Così recita ed esulta (giustamente dal proprio punto di vista) l’amministrazione posadina uscente. E’ vero, 30 anni sono tanti e sembrano ancora di più in questo triste periodo di crisi in cui in molti piangono per la mancanza di lavoro e per i mancati introiti, compresi quelli delle casse comunali.IL PIATTO PIANGE e il nuovo P.U.C. può dare una nuova boccata d’ossigeno al paese. Siamo lieti di accogliere il tanto atteso piano urbanistico. Infatti l’amministrazione uscente fa sapere che si apriranno “…col PUC nuovi ed interessanti scenari di sviluppo con importanti opportunità per gli imprenditori locali.” E per i privati? Gli scenari sono ugualmente interessanti? Nel piccolo centro di Posada in tanti stanno manifestando dei dubbi, in particolare sull’approvazione del documento. Approvato definitivamente? Nessuno in paese ha ancora visto la prova scritta che attesti la tanto osannata e festeggiata approvazione del Piano. Se questa esiste realmente, quanto costa portarla all’attenzione della gente, soprattutto in questo delicato periodo elettorale? Si sta forse aspettando il giorno delle elezioni? Oppure, la nuda verità è che non c’è stata ancora nessuna approvazione.

“Fatto bene?” Diciamo fatto e basta! Basta uscire per strada e sentire diverse voci che si rincorrono. Si può discutere di tante cose. Ad esempio, prendiamo il D.L.4/2008 che prevede in tema di PUC un’ampia partecipazione del pubblico alla valutazione e alla decisione, il massimo coordinamento e integrazione con le parti interessate. Qual è stata la lista di interlocutori? A quanto si dice in giro i vari proprietari non sono stati invitati alla “mensa comunale”. Il questionario per la consultazione preliminare del Rapporto di Scoping relativo al VAS del PUC chi lo ha ricevuto e compilato? Eppure in esso vi sono domande interessanti a cui i cittadini hanno il diritto di rispondere, es: “Ritenete che l’inquadramento della Strategia e degli obiettivi del PUC di Posada sia corretto ed esaustivo?” Sicuramente chi ha elaborato questo Piano ha ritenuto sostenibili le decisioni prese dall’Amministrazione locale. Ma ci sarebbe piaciuto sentire anche il parere della popolazione prima che il documento venisse approvato. Sicuramente il paese avrebbe preferito una distribuzione più equa delle volumetrie, anziché rilevare, a giochi fatti, la presenza di zone con indici a 0,30 / 0,37 / 0,45. Vista anche la percentuale di cessioni a titolo gratuito che i privati devono lasciare al Comune: il 50% !! Non siamo forse tutti figli dello stesso paese? Forse no! Sappiamo poi che il 50% non basta, ci vorrà un ulteriore 13-14%, quando si faranno le lottizzazioni, per le infrastrutture interne. Cosa dire, inoltre, dei tanti altri cittadini che per anni hanno sperato di vedere i propri terreni all’interno del PUC senza dover litigare con i vicini? Beh! Oggi si ritrovano con le terre completamente date in cessione per uso pubblico, ma con la prospettiva di riceverne il corrispettivo in terra altrui. Questi ultimi, proprietari generosi, dovranno anche pagarsi l’atto notarile per la quota di terra che dovranno cedere ad altri. Tutto ciò significa mettere intere famiglie“in abolotu” (come si dice da queste parti). Vogliamo parlare poi di quelle aree dette di riqualificazione urbanistica? La tipologia degli interventi prevede nuove edificazioni residenziali e servizi: zone S diventate all’improvviso zone B. Così come è diventata zona B una piccola fetta abitativa inserita in un comparto di zona C (vedi Parco Urbano 2.1).

Ma allora è proprio vero che i furbi ci guadagnano. Uno schiaffo a chi per 30 anni, e più, ha voluto comportarsi onestamente, aspettando la nascita del PUC, invece di piantare un bel filare di mattoni. Che i furbi non sventolino però la bandiera dell’onestà, lasciate questa a chi ne ha diritto! Vogliamo aggiungere qualcos’altro? Sìììì. Come mai a poche decine di metri dallo stagno, nelle vicinanze del campo sportivo, sono state previste strutture ricettive per 10.000 mc? Ma è ancora valida la legge che prevede le costruzioni ad almeno 150 metri dai corsi d’acqua? (Ah,già! Lo stagno non è un corso d’acqua). Teniamo conto poi dell’enorme volumetria ceduta a San Teodoro ( 20.000 mc.) per risolvere un’annosa questione (e giustamente va risolta), e di quella ceduta alla Società Orvile in loc.Montelongu (30.000 mc.). Dove è finita la volumetria per i privati? A questi ultimi cosa è stato concesso? Bisogna ridare ai posadini ciò che appartiene ai posadini. Osservando poi le tavole relative a San Giovanni ci si sorprende che una costruzione che tutti in paese conoscono come “ La Peschiera”, all’interno del Piano sia considerata insediamento turistico. Sempre a San Giovanni è stata prevista una nuova zona per strutture ricettive. Dove? A poche decine di metri dallo stagno! Ma come! Si ambisce all’istituzione del Parco Fluviale e poi si piazza un bell’albergo davanti allo stagno? Non capisco! Di questo PUC ormai a Posada si parla in lungo e in largo. C’è chi esprime la propria soddisfazione e chi la sua grande delusione. Sarebbe stato meglio incentivare una più ampia comunicazione e informazione invece che trovarsi davanti ai fatti compiuti. Così pare sia andata, per ora!  Sono scelte politiche e come tali vanno trattate. Ma la scelta di spostare l’entrata del paese rispetto a quella storicamente conosciuta, la Statale 125, ci sembra un po’ esagerato. Non discutiamo lo sviluppo delle nuove edificazioni verso la Provinciale per Torpè, ma ci pare un tantino fuori luogo chiamare quella zona “La Nuova Porta della città” che, come scritto nella relazione dei tecnici, “si realizza attorno a un nucleo di verde e servizi urbani “forti” per loro natura caratterizzati da un’immagine verso lo spazio pubblico qualificante, che vengono a costituire il nuovo centro del Paese”. E la Traversa? Volete dire che la S.S.125, Orientale Sarda, diventerà una semplice traversa della Strada Provinciale? Chi lo dirà al vecchietto che passa i pomeriggi sulle panchine di Piazza Rockefeller?

P.S. per il lettore meno esperto: cliccare con il destro sull’immagine-apri in nuova scheda o finestra-  cliccare su zoom avanti nella barra applicazioni della foto- ed infine usare la rotellina del mouse per alzare o abbassare l’immagine. Abbiamo cercato di ottimizzare l’immagine originale in base alle disponibilità  consentite per l’impaginazione dell’articolo.

A questo punto, mentre si assiste al fermento elettorale che pervade il paese in questo periodo, a chi critica che la lista n°1 è composta da proprietari terrieri che non vedono l’ora di sistemare le proprie terre, non si può non obiettare ricordando che molte terre inserite nel nuovo Piano appartengono a proprietari, o a forti sostenitori, facenti parte della lista n°2. Come si può notare il PUC rende il paese Bipartisan. IN BOCCA AL LUPO POSADA !!   (un elettore deluso)


Dalla nostra redazione.

Con grande piacere Vi pubblichiamo il programma ufficiale della lista n. 2.che corrisponde all’amministrazione uscente. Cerchiamo di capire ed analizzare insieme quanto ci promettono di fare, e che cosa dichiarano sugli impegni mantenuti a favore della comunità Posadina. Ecco il testo originale.


Per ingrandire, cliccare con il destro sull’immagine-apri in nuova scheda-

.

La foto del candidato è veramente carina , ed il sindaco uscente, senza dubbio ha un viso fotogenico. Anche il depliant è fatto molto bene, e mi riferisco all’impaginazione, alla scelta dei colori,le forme,l’arcobaleno sullo sfondo del castello, insomma “cherzo narrere”, non è stato fatto solo per divulgare il contenuto , ma bensì studiato a puntino usando la cromoterapia:trattamento antichissimo che utilizza i colori per creare condizioni più favorevoli ad un organismo…( quello animale, e quindi anche umano). In poche parole, sfrutta gli effetti dei colori per creare stati d’animo favorevoli o sfavorevoli, a secondo dei risultati desiderati e, credetemi, FUNZIONA VERAMENTE. Es.: il blu stimola la fiducia ( ecco perchè è il colore preferito dalle banche e dagli istituti di credito..), il rosso stimola l’eccitazione ed azione,la combattività su tutti i piani (la sessualità-Marte- dio della guerra…), il verde, la vita, (la vegetazione che pullula ovunque), la salute, l’equilibrio e tranquillità- il bianco la purezza, la verità, trasparenza (non a caso i preti hanno il colletto bianco,avvocati e giudici portano una sorta di bavaglino all’altezza del collo a simboleggiare che tutto ciò che esce dalla bocca come verbo , non può essere che la verità), il rosa distende, è la cordialità,l’amabilità,la femminilità (non a caso la psichiatria lo utilizza per rilassare i pazienti..) – il nero mantiene le distanze,simboleggia la morte, la legge, le tenebre, l’occulto e l’irresponsabilità (non a caso, i giudici, i magistrati, gli avvocati, i preti e quelli delle pompe funebri indossano vestiti neri), e via dicendo.Non si tratta di un capriccio: colore e stato d’animo sono in stretta interdipendenza. Analizzate le pubblicità in tv e non solo: dei veri capolavori mediatici , studiati nei minimi particolari ( lo scenario, l’abbinamento dei colori, i luoghi, i panorami, i soggetti , le persone, come sono vestite,i loro movimenti ed i testi che usano, etc.) per convincerci della veridicità delle bugie che ci stanno proponendo, unicamente a scopo di lucro. Sono perfette sotto ogni aspetto salvo la qualità del prodotto:risultato? Un vero ed efficiente lavaggio del cervello di chi guarda e ascolta, e con l’aiuto della ripetizione ad oltranza il risultato è quasi sempre garantito. Detto ciò, analizziamo velocemente il contenuto del “nuovo programma”.

” IMPEGNI CHE MANTERREMO”

1- CENTRO STORICO. Ci vogliono far credere che, “con la sistemazione dell’ acciotolato del centro storico, Posada si apre al futuro turistico e di splendore economico culturale”. Se così fosse, basterebbe rifare tutte le strade e acciotolati , per essere più ricchi e colti.La realtà odierna è leggermente diversa: ciò che ci è concesso di guadagnare non basta neanche per finire il mese, figuriamoci per la cultura. Favole da pinocchietti.

VOCAZIONE TURISTICA NATURALE -” …favorire lo sviluppo locale con l’insediamento di attività commerciali e di tipo artigianale” . Mi chiedo, chi sarà mai invogliato economicamente e culturalmente ad aprire una bottega o negozio artigianale che sia ( ricordiamoci che l’artigianato è in uno stato agonizzante, grazie al crescente monopolio economico delle piovre-multinazionali), ispirato dal NUOVO ACCIOTOLATO? Bhooo!!! Forse sarà l’amministrazione ad aprire le attività promesse! Ma mi chiedo:le attività esistenti, appartengono forse al Comune di Posada o ai sacrifici e sudore dei cittadini privati? Sarà…! “Vivibili ed accoglienti per tutto l’arco dell’anno”? Forse gli amministratori uscenti si dimenticano che Posada si mantiene sostanzialmente con il turismo estivo ( che dura 2/3 mesi, quando va bene), e che ciò che rimane del sudato ricavato dopo l’estorsione della pressione fiscale, va parsimoniosamente amministrato per la propria sopravvivenza durante il periodo di magra invernale: sennò sono guai seri…. Altra pinocchiata.

2- AMBIENTE TURISMO- PARCO FLUVIALE. É vero, è proprio una risorsa naturale che chiunque ne sarebbe invidioso: solo che hanno omesso di dirci che una volta inglobate determinate terre private nel progetto Parco Fluviale, i legittimi possessori delle terre, non potranno più disporre e/o decidere di farne l’uso che desiderano; per farla breve, saranno soggetti a vincoli e normative che regolano i suddetti parchi.Un progetto simile è lodevole se il territorio in causa fosse di proprietà del Comune di Posada, lasciando la facoltà decisionale dei privati di aderire o meno alla proposta e non il contrario , come si è già verificato recentemente e giustamente contestato con dovuta raccolta delle firme della comunità, per annullare la proposta. Veramente poco democratico, non credete?

3 – RACCOLTA DIFFERENZIATA. “Sembrava una cosa difficile e invece…..” Inutile ribadire che l’iniziativa è meritevole, ricca di consapevolezza del rispetto della natura e dell’uomo, ed intelligenza civile nel riciclare a proprio vantaggio, ciò che sino a poco tempo fa era considerato un semplice scarto/rifiuto inutilizzabile. Era ora!! Anche se con molto ritardo, meglio tardi che mai. Solo che, l’uomo rimane uno strano esemplare di idiozia : cerca ,in estremis, di risolvere le problematiche create da lui stesso alla fine della catena di produzione, e non all’inizio. Eppure non è che ci voglia un cranio illuminato per capire che, se si decide di fare la pipì contro vento si rischia di bagnarsi !! Vorrei sapere con esattezza una cosa: ma il deposito Comunale di raccolta differenziata, è a norma? Credo proprio di no!! Perchè nel nuovo programma non si parla della costruzione dell’Ecocentro nella zona artigianale? Bhooo!! Evidentemente è una cosa di cui non si può/deve parlare…

4- IL PORTO. Si può sapere quali sono le “nuove qualificate attivazioni di servizi a supporto della nautica da diporto” ? E che cosa s’intende per “la creazione di occupazioni stabili di qualità”? A mio parere, sembra una frase di stampo mediatico, che dice ma non dice, ingloba il tutto e il niente , insomma il classico discorso politichese che inganna chi ascolta. (vedi la “qualificata” attivazione dei parcheggi a pagamento di San Giovanni: è stata proprio una esemplare iniezione di prosperità e benessere per tutti? )Non certo per commercianti, turisti e proprietari di case, non residenti, che per degustare un caffè al bar, consumare un pasto nei ristoranti dovevano pagare la tassa sul parcheggio; forse l’amministrazione non si è resa conto che per creare qualche posto di lavoro in più ha distrutto in breve tempo i bilanci delle attività commerciali. Molti affezionati frequentatori di San Giovanni (inclusi tanti stranieri) hanno preferito prendere il sole a La Caletta e lasciare in Comune di Siniscola i soldini messi da parte per le ferie. Bhooo!!

5- IL TERRITORIO. D’ accordissimo sulla priorità nella realizzazione della nuova rete fognaria-depurativa di Sas Murtas ,etc… ma a  mio modesto parere i conti non tornano.Ma se è una priorità ,e fino ad ora Sas Murtas ha pazientato sin troppo per ottenere ciò che le spettava di diritto (vedi anche i lunghissimi tempi che ha dovuto sopportare San Giovanni ,località primaria di turismo ed introiti economici e culturali del Comune di Posada), come mai si è deciso di darle la giusta priorità proprio adesso? Sarà un caso del destino? Bhoooo!! Non credo proprio…d’altronde siamo nel terzo millennio!!

POSADA SI FA BELLA. D’accordissimo anche su questo punto, però una cosa di scarso rilievo turba la mia umile e modesta intelligenza, come residente e contribuente: sono trascorsi circa 20 anni da quando frequento e risiedo nella bellissima Posada, che personalmente ritengo luogo ottimale sotto tutti gli aspetti del sano vivere, e per far crescere i nostri figli, ma ho avuto modo di constatare che il campetto per attività ricreative in zona Sa Pala Ruja, è rimasto non solo incompiuto, ma a mio parere , una vergognosa e pericolosa opera di struttura sociale-ricreativa. In caso non Ve ne foste accorti , a parte la pavimentazione con manto stradale, ci sono delle putrelle di ferro alte circa 1.50 mt. che circondano l’intero perimetro del campetto.Eppure, verso l’anno 2002, dopo un rapido sopralluogo nella stessa via,i vigili urbani installarono (giustamente ma quasi in tempo record di 2 giorni,e quindi sicuramente senza una regolare delibera dell’amministrazione),2 cartelli di divieto di parcheggio: quindi mi pare lecito che fossero a conoscenza dello stato del campetto… Anche se non si può attribuirne il penoso risultato alla Vostra amministrazione, mi domando: Vi sembra normale la Vostra superficialità in fatto di sicurezza ,nel non prendere provvedimenti adeguati, e più indispensabili dei divieti di sosta, per ripristinare con pochissimi soldini Nostri, uno spazio di bene comune dove i nostri/Vostri figli possano praticare in tutta sicurezza i loro giochi? Bhooo!! Lo stesso discorso vale anche per i pali d’illuminazione sulle carreggiate di Via Nazionale, gli scivoli per disabili quasi inesistenti nei marciapiedi della stessa via e non solo, ll mancato rispetto delle normative riguardo l’esposizione delle diciture (n.protocollo-data della delibera etc.come previsto dalla legge ) sulla stragrande maggioranza dei cartelli verticali,sia nel paese che a San Giovanni etc. etc… Non vorrei sembrare monotono o ripetitivo , ma potremmo sollevare forti dubbi sulle modalità per far conoscere alla popolazione, in modo trasparente e con tempistica adeguata, il bando per il chiosco a Su Tiriarzu.

È vero, “Posada si farà bella”, ma oltre al trucco estetico, che non sempre corrisponde alla qualità, servirebbe anche il ripristino di servizi sociali mancanti da 15 anni circa (non solo per colpa di questa amministrazione) come per esempio l’assoluta mancanza di volontà politica nel ripristinare la mensa all’interno della scuola materna, dove già esiste una struttura che DOVREBBE e DEVE ESSERE rimessa in funzione, tenendo conto delle attuali normative sulla sicurezza ed igiene alimentare.Il buon funzionamento di una scuola è lo specchio di come si manda avanti un paese e di come si investe sulla qualità del futuro dei nostri figli. Ci avete pensato?  Bhooo!! Senza contare che si creerebbero alcuni posti di lavoro stabili a favore dei residenti stessi. Avremo voluto almeno leggere una proposta indirizzata in tale senso, ma evidentemente per chi si ripropone in politica, è più importante un parco fluviale , la nuova porta del paese, lo scempio della pista ciclabile sulla provinciale per La Caletta (opera orgogliosamente rivendicata dall’ amministrazione uscente e contemporaneamente dall’ amministrazione provinciale: ma allora si può sapere di chi è il merito? ) Bhoooo!! A proposito dimenticavo: il fiume che prende vita…. è bellissimo, da morire dalle risate.

6- URBANISTICA- IL P.U.C. Sui 30 anni e + di attesa, dobbiamo darVi atto: corrisponde a quasi mezza vita di un comune mortale, ma sull’approvazione del P.U.C da Voi dichiarata, non esiste alla data odierna il documento ufficiale: ma esiste veramente? Se si, come mai non lo avete ancora reso di dominio pubblico?Certamente per gli imprenditori locali è/sarà un’opportunità importante, che darà una nuova spinta all’edilizia. Ma Vi siete messi dalla parte di quei cittadini che , grazie alle Vostre decisioni in merito, si ritrovano senza l’appezzamento di terra tanto meritata dopo anni di sacrifici e sudore versato per ottenerla? Come per magia, con un paio di mesi del Vostro operato amministrativo, abra-cadabra e le terre sono sparite…Avete regalato 50.000 mc. di sviluppo edile, indispensabile per la crescita socio-economica di Posada a San Teodoro. E come se non bastasse, siete stati capaci di stravolgere il corso di 600/700 anni di storia del paese, decidendo di punto in bianco, che l’entrata principale di Posada, che è sempre stata la statale 125 sia da nord che da sud, diventasse come per magia , la strada interna che serve a mettere in comunicazione Posada con Torpè. Complimenti ragazzi!!! Non parliamo poi della circostanza che , guarda caso, i componenti della Vostra amministrazione e/o collaboratori e/o parenti lontani o vicini, risultano proprietari dei terreni dislocati nella NUOVA PORTA DEL PAESE…. Ma che coincidenza!!! Sarà forse ancora una volta il fatidico caso? Non riesco ,per quanto voglia impegnarmi a non farlo,a pensare che non può essere frutto di una pura coincidenza, ma tutt’altro:  una vergognosa, iniqua e sfacciata manovra a danno della comunità tutta, per tutelare i Vostri interessi personali.Spero vivamente di sbagliarmi….. Poi , se proprio vogliamo andare in fondo alla questione di indici di costruzione, sarebbe gradita da parte Vostra , spiegarci il criterio utilizzato per decidere quale terreno meritasse l’indice edile dello 0.30- 0.37- e 0.45 , e che cosa Vi abbia spinto a decidere quale appezzamento abbia meritato la qualifica di zona ricettiva, zona verde, zona residenziale, zona di cessione etc.etc.etc.senza la partecipazione attiva della nostra comunità, come previsto dalla legge …. Bhooo!!! Da  qui in poi,  pinocchioni.

“Risoluzione delle problematiche delle borgate di Monte Longu e Paule ‘e Mare, attraverso piani di risanamento??” Quindi secondo Voi, risolvere vecchi debiti a favore del comune di San Teodoro, sottraendo una quantità esagerata di cubatura ai propri cittadini, significa sviluppo per Posada? Fatemi capire : possibile che non esista altro modo per risanare il dovuto debito? Bhoooo!!! 5 nuovi alberghi a Posada? Scommettiamo che tre delle nuove strutture ricettive , saranno sul terreno di San Teodoro? Spero ancora una volta di essere in torto….

Basta cosi, cari Posadini, sono stanco e sfiduciato per continuare l’analisi di ciò che viene promesso dalla lista uscente, e non intendo andare oltre.Aggiungo che la mia analisi non vuole essere in alcun modo un processo alle intenzioni . Le prossime azioni spettano a Voi.Ritengo di essere stato abbastanza crudo e veritiero, in quanto fuori da logiche di partito . A Voi , amministratori uscenti, dico che Vi siete fatti conoscere e Noi vi abbiamo conosciuto. Avete amministrato per 5 anni, e per la legge della compensazione ed equilibrio naturale, sarebbe giusto conoscere le capacità di altri e dare loro la stessa opportunità di cui Voi avete già democraticamente usufruito. Come dice il saggio proverbio: un po’ per ciascuno, non fa male a nessuno. Il seguito spetta a Noi cittadini.

Si ricorda ai cittadini tutti che una volta approvato il PUC, vero ladrocinio democratico, l’unica possibilità di modificarlo , è di vincere le elezioni . Quindi,se qualcuno di Voi dovesse ritenere inproprio o irregolare la distribuzione del territorio e le scelte fatte dall’amministrazione uscente nei propri riguardi, l’unica alternativa concreta è la lista n. 1. Faccio presente a Voi tutti che personalmente sono apartitico, e non condivido ne la n.1, ne la n.2 :è solo una questione di PRINCIPIO e GIUSTEZZA ( che non significa legalità) nei confronti di tutti i cittadini di Posada, miei, e del mondo.Purtroppo, per chi è stato seriamente danneggiato dal nuovo ordine di cose, l’unica alternativa possibile (come primo passo) per modificare l’attuale scempio democratico, è guadagnarsi il TRONO DA SINDACO. Ripeto: come primo passo, perchè non basta essere primo cittadino per risolvere problematiche sociali…. Senza di esso, ciccia, rien va plus, o mangi la minestra o salti dalla finestra. Oppure ….

Non dimentichiamoci che: “GLI UOMINI NASCONO E RIMANGONO LIBERI E UGUALI NEI DIRITTI”: questo è il famoso incipit della Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino del 1789 (art.1), che corona la storia europea dalla fine del medioevo alla Rivoluzione Francese : che poi sarà ripresa da tutte le successive dichiarazioni dei diritti umani. Da quella dell’ONU del 1948 alla carta dei diritti dell’Unione Europea del 2000…Quest’ultima elenca l’intero ventaglio di diritti umani soggettivi conquistati in Europa nel corso della storia moderna: dai diritti civili e politici del 600/700 (libertà, proprietà, sicurezza, elettorali, e di resistenza) a quelli sociali del 800/900 ( lavoro, sciopero, assistenza, salute, istruzione) alle nuove generazioni dei diritti civili ( delle minoranze, di famiglia, delle donne, dei bambini, degli anziani, dei disabili, dei malati, dell’ambiente e degli animali). Il  nostro è solo un rappel o promemoria, per mantenere vive le lotte, le sofferenze e tutto il sangue versato dai nostri antenati della razza umana per la conquista di una vita più degna e non solo. È GRAZIE A LORO, se oggi  noi tutti godiamo di tali privilegi… Vi lascio con una massima di Confucio, che non necessita alcun commento: “Se un paese è ben governato, pensare allo stipendio. Se un paese è mal governato, pensare allo stipendio: ciò, è veramente vergognoso.”

______________________________________

 

MACOMECAZZOVELODEVODIRE ???

CHIUDETE ILCONTO IN BANCA..SVEGLIAMOCI !!!COSA CI HA MAI FATTO CREDERE CHE DELLA CARTA SIA COSI PREZIOSA?? 

KEEPONTRUCKINGENTE

 



Annunci

44 commenti su “POSADA P.U.C.:POSSIAMO FIDARCI?

  1. Complimenti per il blog e gli articoli che trattate: sono molto interessanti. Visto che concedete la possibilità di rispettare l’ anonimato, non richiedendo la solita pallosa procedura di registrazione che tende ancora una volta a controllare il cittadino, vi lascio volentieri il mio punto di vista. Leggendo l’articolo mi ha colpito la scelta amministrativa di trasferire il centro del paese in una strada secondaria rispetto alla famosa orientale sarda. Ma com’è possibile? Ho quasi 60 anni e vengo in Sardegna da quando ero ragazzo e ho sempre provato una indicibile emozione nell’entrare a Posada dalla vecchia strada statale, passando quasi sotto la rocca e l’antico borgo medievale.
    Ma cosa mai è saltato in mente a questi amministratori di cambiare l’entrata storica del paese? E’ come togliere a Roma le storiche entrate della Casilina o dell’Appia e pretendere di entrarci da Ostia. A Roma ci si arriva lo stesso ma volete mettere…?
    Molto probabilmente ci deve essere qualcosa sotto, come spesso succede in Italia. Amici posadini, non lasciatevi ingannare e lottate perchè questo non accada. Sono basito dall’ incoerenza dei vostri amministratori. Saluti a tutti, ci vediamo per le vacanze; io continuerò ad entrare e uscire da Posada passando dalla storica, panoramica e suggestiva orientale sarda.

  2. Bene, è arrivato il momento di dire qualcosa. Certamente il clima paesano non è dei migliori, a parte questi ultimi giorni di sole. Prima di tutto voglio rimarcare il diritto di ognuno ad esprimere il proprio pensiero e il diritto di stare da una parte invece che da un’altra. Cos’è, non si può più scegliere tra e fra? O forse siamo convinti che la verità stia solo dalla parte di chi ci amministra e ci governa? Abbiamo ancora la facoltà di ribattere a livello politico ciò che non ci sta bene? O dobbiamo uniformarci al pensiero centrale? Le scelte politiche di un’amministrazione è giusto che passino al vaglio dei cittadini, che possono condividere o meno ciò che viene attuato. Lasciateci almeno questa opportunità, ce ne rimangono così poche ormai! Gli attacchi politici
    sono il sale della politica stessa. Naturalmente non condivido, invece, gli attacchi personali. Ho avuto modo di leggere il foglietto che sta circolando in paese in questi giorni ed esprimo il mio dissenso soprattutto sulla seconda parte. Avrei voluto, però, sentire lo stesso sdegno 5 anni fa quando a Posada circolavano altri foglietti su altre persone candidate e non. Qualcuno che conosco molto bene (e non era candidato) è stato offeso nella propria dignità di persona che esprime democraticamente il proprio pensiero e nessuno di quelli che oggi si sentono toccati nell’intimo ha mosso un dito per difenderlo, anzi…
    Da parte mia (anche se mi presento con un nick-name) continuerò a comportarmi con rispetto verso tutti, perchè questo mi hanno insegnato e questo mi contraddistingue, ma dirò anche senza vergogna che non sono d’accordo su alcune scelte politiche, come ad esempio questo puc che fa tanto discutere la popolazione posadina. Non sono d’accordo perchè l’avrei preferito più rispettoso dei diritti delle persone e delle famiglie. Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma anche dall’altra parte ho sentito dire tante stupidaggini (politicamente parlando). Siamo qui per ribattere e confrontarci, tanto poi ognuno di noi, domenica e lunedi, farà la scelta che ritiene più giusta. Non credo sia il caso di farne un dramma, tanto continueremo a incontrarci per le strade del paese e forse fra qualche anno ci ritroveremo dalla stessa parte: la vita è un continuo divenire e ci sorprende sempre.
    Politicamente sono d’accordo con lezapp e non ci trovo niente di offensivo negli articoli pubblicati, le offese sono ben altre.

  3. Ho letto con piacere il vostro blog. Rimango tuttavia scettico sulle tesi che si portano avanti solo con “in paese si dice”, “Gira la voce che” etc.. Mi pare che per aprire una discussione interessante e costruttiva siano necessarie fonti un filino più attendibili di vocerie paesane. Ho poi notato che ci si prefigge di essere bipartisan, ma non ho minimamente notato nessun riferimento alla Lista 1. Almeno che per bipartisan non si intendano nuovi concetti del termine ho il vago sospetto che questo sia stato solo un’ennesimo tentativo di chi ha solo interessi di “poltrona” a insinuare dubbi nella cittadinanza, senza però mai metterci ne la faccia ne dare dati certi e inconfutabili, ma solo voci o frasi buttate li.

    • Ancora con il “bipartisan ??” “Gira la voce che” etc. – Ma chi lo ha mai scritto !!!!! Senta ANONIMO del 26/05/2010 at 8:26 am – Con tutto il rispetto , sono certo che Lei ha capito che l’articolo è composto da una lettera di un’altro anonimo , e POooooi, nella seconda parte sono io che scrivo : quindi sarei grato se non si facessero discorsi gratis . Contestare, replicare, non essere daccordo …. mi sta benissimo. Il mondo è a colori , e le persone vestono diversamente ….. Mi parli di ciò che non le quadra dell’articolo che ho scritto, e non della lettera di un anonimo……….
      Ancora con il termine “inconfutabili,”?? Aiuto ragazzi………. e vabbè , ecco il significato . INCONFUTABILE : che non può essere confutato, cioè, dimostrato falso o infondato- indiscusso. Valido in modo incontestabile .- Io di inconfutabile, conosco solo il sole ed il resto della meccanica planetaria visibile . Dimenticavo: e la morte. Distinti saluti e grazie per essere passato da noi

  4. be signori,che dire lo staff de lezapp continua a stupirci,ad aprirci bene la vista complimenti…..risiedo a posada da circa 21 anni adoro questo paese e la sua natura,ora mi domando e’ possibile che ogni anno che devo portare i miei figli al mare c’e’e sempre un parcheggiatore a s.giovanni che mi chiede denaro,per parcare la mia macchina,mi sembra assurdo che un padre di famiglia che vive con uno stipendio minimo,debba fare i conti l’estate anche con i parcheggi a pagamento di una giunta comunale veramente fenomenale,vi ringrazio crao comune ma purtroppo questa e’ una delle piccole cose che avete fatto per far crescere il vostro,nostro,paese complimenti……continuate cosi che siamo tutti scontente………..grazie staff del zapp…………..geppetto

  5. sport, calcio e basta.
    che palle, ai ragazzi della muay tay gli sbattono le porte in faccia, si vergognino.
    lista di Tola fuori dalle palle cazzo

  6. potrei solo dire che le scemenze che sono state scritte qui dentro sono paragonabili solo alla pazzia umana di averle scritte! ovvero non c’è niente di sensato e basato su informazioni attendibili! poi, dice di essere apartico o bipartisan.. mi faccia un analisi della lista n°1.. non credo possa farlo dato che all’incirca è una copia sputata male della lista n°2 e sopratutto non contiene niente di concreto se non il parlare in vago di tutto! le chiarisco solo qualche punto, perchè non ho proprio voglia di stare li a smontarle tutto il suo bel discorsetto che ha scritto con tanta premura senza avere informazioni!! IL PUC E’ STATO APPROVATO DALLA REGIONE, manca solo il decreto con la seguente pubblicazione, E MI DISPIACE, ANCHE SE VENITE ELETTI NON POTETE MODIFICARLO! poi.. ci sono 2000 e 1 modi di fare un PUC.. l’amministrazione ha ritenuto opportuno farlo cosi.. PERO’ LO HA FATTO ED E’ STATO APPROVATO! e sopratutto da considerare che paesi come budoni e san teodoro ancora non lo hanno e siamo l’invidia loro!
    poi. la nuova porta che dice lei… ha frainteso totalmente e in maniera geniale direi.. pur di portare acqua al suo mulino democraticamente PD.. per nuova porta si intende una nuova zona, non che il centro viene spostato o chissà cosa! e poi come vuole spostarlo non saprei.. il centro sempre la piazza rockefeller rimane.. però con le nuove espansioni possiamo dire di avere una nuova porta sul paese.. dato che la superstrada da accesso al paese anche entrando da torpè! perchè non sfruttarla??!! vogliamo rimanere sempre seduti nello stesso posto a girarci le dita e non crescere?! eppure la lista numero 1 dice che posada deve crescere (anche se va detto che si contraddice da sola gia nelle prime 2 righe).
    poi va beh.. il resto sono tutte scemenze campate in aria, non c’è nemmeno motivo di stare qui a rispondere a cose senza senso dato che analizza il programma futuro senza aver letto il programma fatto in 5 anni e poi le sembra tutto strano!
    la risposta poi la volevo dare al sg. Zappa qua sopra! leggiti il programma di TOLA.. COSTRUZIONE DI UNA PALESTRA E SOSTEGNO ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE! prima di parlare INFORMATI ANCHE TU!

    • Saaaaaaaaaaallllvee a Lei , UNIDOS PRO PASADA . del 26/05/2010 at5:04 pm
      Nel mio articolo , non risulta il termine BIPARTISAN : quindi lei dice una bugia. 1a PINOCCHIATA
      Lei scrive : APARTICO… Ci vuole spiegare il significato del vocabolo? 2a PINOCCHIATA
      Ha ragione : come potrei fare un’analisi su persone che non hanno mai governato ? La faccia Lei, se ne è capace !!
      Sarebbe così gentile da mostrarci ll decreto firmato ed approvato? Nel caso contrario, come lei dice , non sprechi il suo tempo montando il suo maestrale da sud…
      IO non sono ne candidato ne lo sarò mai : quindi “il saremo eletti” includendo la mia persona , se lo metta dove non batte il sole….
      Il termine “La nuova porta” la si legge sul P.U.C. Ed il significato è molto chiaro : una nuova porta , significa una nuova porta, e non zona: si prega consultare
      il dizionario.PORTA NON È ZONA. 3a PINOCCHIATA.
      Si esatto.ha perfettamente ragione, il resto sono tutte cazzate : ma allora perchè replica su cazzate ?
      Distinti saluti e grazie per essere passato da noi e per i Suoi complimenti pazzamente graditi.

  7. Il signor Geppetto Romano risiede a posada o ci viene solo d’estate? La differenza e’ notevole. Risiedere e vivere a Posada implica far parte della comunita’ e partecipare alla sua vita sociale e politica attivandosi per migliorare Posada e la sua comunita’. Venirci d’estate a fare le ferie invece vuol dire sfruttarne le risorse naturali e non. Sembra, da quanto scrive, che si tratti della prima ipotesi, ovvero che lei viva a Posada. Ebbene, ha mai provato ad andare in comune per richiedere un lasciapassare che le consenta di parcheggiare al mare senza pagare il ticket come ogni altro residente di Posada? Se invece mi dovessi sbagliare e lei ha comprato la casa a Posada per venirci solo d’estate in vacanza e si considera cosi’ residente, beh, mi dispiace ma continui pure a pagare il parcheggio. Che sia chiaro, non faccio nessuna colpa a chi compra la casa a Posada o l’affitta per l’estate, semplicemente non si puo’ pretendere di essere parte di una comunita’ solo quando ci sono dei benefici mentre quando c’e’ da lavorare ed essere partecipi del lavoro quotidiano nel sociale non c’e’ piu’ nessuno.

  8. pinocchiata qui pinocchiata li… 🙂 sa solo pinocchiare e dire di mettersi le cose dove non batte il sole!! ^^ lei è un genio! e sopratutto interpreta tutto a modo suo! APARTICO lei si spaccia come una persona non di parte… però fa solo una analisi della lista 2! però dice di essere apartico… poi ora mi dica su quale criterio giudica il fatto che non si è governato, anche se governare è una parola bella grande.. direi più amministrare! e se lei intende porta.. per lei aprire una nuova porta che vuol dire??? spostare tutto da una parte?? tralasciare tutto il resto?? quindi lei se a casa sua apre una porta secondaria quella principale se la prende dove non batte il sole?? wow.. che bel giudizio che ha! =) mi complimento! e poi ribatto solo su questi punti per farle capire che ha scritto un sacco di fesserie e continua a scriverle basandosi su cose sentite dire!! si informi sg. lezapp invece di aprire blog alla cazzo di cane sparando cavolate… (scusi la terminologia ma sembra le sia gradita da come ha parlato prima) tanti saluti. uno più informato di lei!! ^^

    • Ancora APARTICO ? Ma lei sa scrivere in italiano ? APARTITICO ho detto, e non apartico ….. Evidentemente no .
      Si , esatto : pinocchiata (termine gentile ironico ed infantile , per dire marachella … etc…) significa che è una bugia che lei ha detto nei miei confronti . Io non ho scritto quanto lei sostiene . Si rilegga il testo, se ne ha ancora voglia . Le ricordo inoltre , come amm.del sito, che c’è un sacco di gente che legge tutto ciò che scriviamo senza commentare e che Lei ,forse senza rendersi conto, sta sputtanando (me lo concede?) la sua stessa lista usando come nick name UNIDOS PRO PASADA La invito quindi a moderare le terminologie volgari: non siamo al zilleri . Ha già fatto una pessima figura nei confronti della comunità usando parolacce. Si , accetto le scuse .
      P.S. Anche io nel passato ho creduto di essere + bravo ed informato degli altri: ma poi ho capito che c’è inevitabilmente ,sempre, qualcuno più bravo di me : quindi ho smesso di essere presuntuoso. Senza offesa : ecco la parte originale della relazione tecnica del puc. IO leggo-LA NUOVA PORTA DELLA CITTÀ SI REALIZZA…………. Lei che cosa legge ?

      Comune di Posada (Nuoro)
      Nuovo Piano Urbanistico Comunale
      Valutazione Ambientale Strategica Rapporto Ambientale
      Ecosfera S.p.A.
      Aprile 2009
      19
      – migliorare l’integrazione delle zone di più recente impianto al tessuto
      urbano;
      – razionalizzare il sistema della viabilità;
      – completare e definire i tessuti di recente impianto con la collocazione di
      funzioni di servizio locale;
      – definire il limite delle recenti espansioni, anche attraverso piccole
      integrazioni urbane, rispetto al contesto paesaggistico;
      – favorire l’integrazione tra spazi pubblici (piazze, giardini, etc.), funzioni di
      servizio locale e le connessioni con il Parco fluviale e il centro matrice.
      • Riqualificazione e potenziamento delle relazioni urbane: la “Porta della
      città”
      La nuova Porta della città si realizza attorno a un nucleo di verde e servizi urbani
      “forti” per loro natura caratterizzati da una immagine verso lo spazio pubblico
      qualificante che vengono a costituire il “nuovo centro” del paese.
      • Monte Longu
      Il nucleo edilizio di Monte Longu presenta problematiche urbanistiche ed
      ambientali notevoli avendo tutte le caratteristiche degli insediamenti non
      pianificati.
      L’avvio, da parte del Comune di San Teodoro, del processo di derubricazione del
      vincolo ad usi civici, che grava sulle aree circostanti, consente condizioni di
      miglioramento delle condizioni ambientali e urbanistiche dell’insediamento
      (realizzazione di servizi, messa in sicurezza idraulica, etc.).

  9. E POI SULLA STORIA DEL PUC… mi sembra di aver scritto a caratteri cubitali… DEVE USCIRE IL DECRETO E LA PUBBLICAZIONE!! se lei è cieco si metta un paio di occhiali… però mi sa che sente troppe dicerie…. se non è convinto della approvazione vada a ribattere a mezzo stampa come ha fatto il sindaco!! =) il sindaco per l’approvazione ha rilasciato un intervista! non penso sia cosi stupido per farlo se non fosse approvato!! ^^ mi spiace.. si informi meglio!! PINOCCHIO!! perchè lei è proprio un pinocchio.. BUGIARDO E LE CRESCE IL NASO!! buona notte

  10. parecchio alla frutta! pensare che la lista numero 1 arrivi a far girare volantini offensivi con minacce a persone specifiche è una cosa orribile!! questa è la loro democrazia.. questa è la loro visione del paese! l’astio e l’invidia! che si nota nel loro programma! una copia sputata (male però) della lista numero 2! e poi vorrei tanto chiedere al signor LEZAPP se risiede a Posada o se risiede nell’isola dei sentito dire! =) perchè cambierebbe parecchio!
    cmq giusto per aggiungere un altro puntino alle sue “pinocchiate”, lei crede che sia l’acciotolato a dare sviluppo al centro storico! ahahah bene.. le chiedo, ma ha letto il programma dei lavori svolti fino ad ora?? mmmmm NO! sa che sono stati ottenuti 240mila euro di finanziamenti da dare ai privati che hanno fatto domanda per poter restaurare le case presenti nel centro storico?! sa che cosi facendo si può avviare un progetto di alberghi diffusi o cmq sia di poter affitare case nel centro storico?! sa che tutto questo porterebbe turisti e quindi porterebbe a poter aprire nuove botteghe o qualsiasi altra attivita nel centro storico?!
    naaaa questo non lo sa.. perchè il programma non lo ha letto e si è basato solo sul sentito dire! guardi.. faccia una cosa sensata.. elimini la maggior parte delle cose che non può sostenere! fa più bella figura! grazie ^^

    • Per – UNIDOS PRO PASADA 26/05/2010 at 11:26 pm
      Grazie dei consigli , ne terrò conto . L’avverto che ciò che asserisce è molto grave : spero Lei abbia delle prove concrete di quanto asserisce , perchè se per caso qualcuno della n.1 sporgesse regolare denuncia , scatterà un’indagine delle forze dell’ordine, e l’indagine, prima o poi, farà strada, arriverà al mio blog ,e l’amm.sono io, e sarò tenuto rivelare tutti i dati , e nei dati del blog ci sono anche i SUOI, … Lei lo capisce questo, vero ? Ma dico io : + burumballa di così, non si può……
      P.S. Anche i ragazzi di Posada sanno chi sono e dove vivo……… SONO QUELLO DEL TRALICCIO DELLA WIND… cumpresu masa ?? D’ora in poi, rifletta , prima di scrivere cose del genere : eviterebbe di complicarsi la vita x una balentia senza fondamento. Distinti saluti

  11. guardi che non sono uno sprovveduto su internet.. blog come questi ne frequento ogni giorno! e sono anche più frequentati! ^^ E cmq non ho fatto nessuna brutta figura! proprio per niente!! ha chiaramente detto che il blog è aperto a tutti e tutti possono confrontarsi! è lei che la ha fatta, dicendo a me di “ficcarmi le cose dove non batte il sole”… (e non provi a modificare niente ho fatto la foto alla pagina)… Poi, apartitico scusi.. il che implica che lei non è per nessun partito.. ok.. che cambia?! niente.. cmq sia giudica sempre e solo la lista numero 2! la invito anche a farlo della 1 grazie!
    io avevo ben capito cosa intendeva per pinocchiate… e le ho ribattutto che lo sono le sue! belle e buone! Ancora a ribattere sul PUC.. ancora a dire scemenze! addirittura si mette a parlare dei colori del foglietto! peggio dei bimbi! non è quello che da i voti sg. lezapp!
    la nuova porta sulla città! so che c’è scritto.. è inutile che ribatta ancora! e le ribadisco:
    SE LEI APRE UNA PORTA SECONDARIA A CASA SUA, GIUSTO PER AVERE UN ACCESSO AL GIARDINO FACCIAMO PER ESEMPIO… LA PORTA PRINCIPALE SECONDO LEI VA A FARSI BENEDIRE?? non penso proprio… quindi stessa cosa per la strada che collega posada a torpè.. si ha uno svincolo per la superstrada anche da li! perchè non si dovrebbe sfruttare con nuovi insediamenti aprendo appunto una nuova porta?! non veda le cose con un paraocchi! non si faccia preconcetti senza senso!

    • Per UNIDOS PRO PASADA 27/05/2010 at 12:15 am

      Per l’amor di Dio, ci mancherebbe : ha pienamente dimostrato di non essere sprovveduto, e può fare tutte le foto che desidera. Ancora 1 volta Lei si diverte a stravolgere quanto ho scritto : e ciò non mi sta bene. Questo è il motivo della mia replica testuale (se lo metta dove non batte il sole ) e non con i termini da Lei usati.
      Pensa di provocare scorrettamente senza una adeguata replica ? Ma come, Lei non frequenta ogni giorno i blogs? NO, non si preoccupi, l’accontento :dichiaro di non modificare nulla di ciò che ho scritto. Senta , non spetta a me spiegarle , come leggere, scrivere , interpretare l’intro. del mio articolo, o che cosa sia la cromoterapia etc.etc. Faccia come crede: scriva , commenti, si astenga …. basta che non usi parolacce e mantenga un linguaggio non offensivo a casa mia : Si ,perchè quando lei mi visita sul mio blog, sappia che viene a casa mia . Le confesso che mi stuzzica l’idea di conoscerLa , sempre che lo desideri. Le va ?

  12. X ANONIMO 2 E UNIDOS PRO PASADA

    Forse la frenesia delle votazioni rende incomprensibile a molti la lingua madre. Sì sono io, l’autore della lettera spedita a lezapp e vorrei precisare meglio ciò che qualcuno si ostina a non capire o forse fa finta di non capire. Nella lettera credo di essere stato abbastanza moderato nei termini, critico sì, ma moderato. Con “le voci che si rincorrono” in paese stavo a significare non i soliti pettegolezzi ma i commenti realistici della popolazione alla visione del PUC. Il termine bipartisan, inoltre, non si riferiva a una mancata presa di posizione politica. La tranquillizzo: ho una posizione precisa. Bipartisan si riferiva a chi criticava la presenza nella lista 1 di proprietari terrieri desiderosi solo di sistemare le loro terre, e a ciò ho risposto ricordando che, in modo bipartisan, nella lista 2 non mancano certo tanti altri proprietari terrieri che invece le loro terre se le sono già sistemate col puc. Parlate di dati certi e inconfutabili? Bè, io i dati me li sono cercati, non sono abituato a sparare a vanvera. Vi posso assicurare che ci vuole un bel po’ di tempo per leggere tutte le relazioni di questo benedetto(?) PUC. Però l’ho fatto! E voi? Voi dite che per nuova porta s’intende una nuova zona? Andate a leggervi il RAPPORTO AMBIENTALE- VAS- PAGINA 19 e poi ditemi se mi sono inventato lo spostamento del centro posadino. Ma se vi soffermate sulla lettera, senza farvi prendere dalla smania elettorale, vi accorgete che non discuto lo sviluppo del paese verso la strada per Torpè, la mia critica è rivolta altrove.
    Non ho sparato stupidaggini, mi sono attenuto a quanto è scritto nero su bianco. E poi, eravate presenti alla riunione tenutasi all’auditorium comunale per la presentazione del PUC? Io sì! E la prima volta che ho sentito parlare di un nuovo centro per il paese è in quella occasione. Ma a dirlo non è stato un semplice e incavolato cittadino, ma il tecnico della ECOSFERA che ha redatto il Piano. Potete ribattere ancora, ma carta canta. L’unica melodia che ancora non ho sentito è quella del documento che non riesce a fare il viaggio di ritorno da Cagliari a Posada.

  13. si forse dovevo scrivere più che altro che il volantino è firmato “sostenitori di pasada unida”.. meglio essere specifici che poi come ha detto lei si incappa in denunce e casini vari che ne io ne lei vogliamo passare!
    cmq sia è bravo a spostare le argomentazioni su altre cose!
    e non è balentia come dice.. le mie scritte non sono aggressive o altro.. sono semplici opinioni differenti dalle sue! le auguro una buona notte! =)

    • Per UPP 27/05/2010 at 12:56 am
      Guardi, non ho parole . Mi fa molto piacere che abbia colto il messaggio : purtroppo con certe cose bisogna andarci con molta cautela. La prego di accettare anche le mie scuse per certi miei termini. Il nocciolo della comunicazione è proprio come dice Lei : sono semplici opinioni differenti . A volte ci si lascia trasportare senza accorgersene …… L’invito da parte mia è sempre valido. Buon riposo anche a Lei.

  14. MESSAGGIO X LO SPECIFICO UTENTE “SENZA FACE” DEL POST DI FACEBOOK ” UNIDOS PRO PASADA (TOLA SINDACO)” DI CUI NON POSSO, E NON FARÒ, NÈ IL NOME NÈ RENDERÒ PUBBLICO ID. IP E QUANT’ALTRO PER MOTIVI DI RISPETTO DELLA PRIVACY, E LEGALI.

    INVISIBLE FACE ,QUANTO SEGUE È IL TUO TESTO , VERO?

    Paola Taccolina
    Cara signora “BIANCHI” sappiamo bene la sua identità e conosciamo anche la sua fama di poetessa e le sue rime pungenti. Visto che lei non vuole presentarsi diamo qualche indizio:sigla sua identità,registrata in prefettura,M.A.D. A Posada quelle come lei le chiamiamo presuntuose!!
    5 ore fa
    ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

    GENTILE “IMMAGINE VUOTA” MA NON PRIVO DI NOME E COGNOME .PENSAVO TU FOSSI + SCALTRO E MENO INGENUO,MA SOPPRATTUTTO PIÙ RISPETTOSO ED EDUCATO NEI CONFRONTI ALTRUI. TI INFORMO UFFICIALMENTE ,E DAVANTI A TUTTI, COME AMMINISTRATORE DEL SITO http://WWW.CHIMIDICE.WORDPRESS.COM ,(REGOLARMENTE REGISTRATO ),E, COME CIVILE CITTADINO, E A NOME DELLA PERSONA DA TE CITATA,CHE ENTRO 48 ORE DA OGGI, ANDRÒ IN CASERMA A SPORGERE REGOLARE DENUNCIA PER DIFFAMAZIONE NEI TUOI CONFRONTI ,E NON VERSO IGNOTI. IN SECONDO TEMPO ,CON L’AUTORITY DELLA RETE, E FACEBOOK, TE LA VEDRAI SEPARATAMENTE. SPERO TU TI RENDA CONTO DELLA CAZZATA CHE HAI FATTO . DIFFAMARE È 1 COSA SERIA. DISTINTI SALUTI. ADMIN. LEZAPP.

    ……………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

    GENTILI AMMINISTRATORI DEL POST- (UNIDOS PRO PASADA (TOLA SINDACO)- SIG.GIANPIERO BALIA E SIG. MARCO ZIROTTU
    MI PERMETTO DI COMUNICARVI CHE QUANTO È STATO SCRITTO SUL VOSTRO POST, È A DIR POCO, UNA LEGGERA ED IRRESPONSABILE MANCANZA DI MONITORAGGIO NEI CONFRONTI DI CHI VI OSPITA ( facebook), E NON SOLO.SIETE UN POST POLITICO, A FAVORE E CON TANTO DI NOME DEL SINDACO USCENTE, MANIFESTINO…. (non credo che farà molto piacere al Sig. Tola), E VI RITENGO ALTRETTANTO RESPONSABILI X AVER PERMESSSO/CONCESSO CHE LE IGNOBILI FALSITÀ ED OFFESE RIVOLTE NEI NOSTRI CONFRONTI, SIANO DIVENUTE DI DOMINIO PUBBLICO TRAMITE IL VOSTRO POST (UNIDOS PRO PASADA (TOLA SINDACO) OSPITATO SU FACEBOOK : MI AUGURO CHE VOGLIATE CHIARIRE DI PERSONA QUANTO ACCADUTO, PRIMA CHE LA DENUNCIA COINVOLGA ANCHE VOI.( ECCO IL MOTIVO DELLE 48 ORE DI TEMPO) .VI COMUNICO CHE , PER CORRETTEZZA E TRASPARENZA LEGALE DI QUANTO ACCADUTO, SONO IN POSSESSO DI TUTTO IL CONTENUTO SCRITTO/ FORMATO JPEG.(IVI copia poesia allusoria, perchè è di ciò si tratta), CON IL SOLO SCOPO DI TUTELA PERSONALE, E PER FORNIRE LE PROVE ALL’ EVENTUALE INDAGINE NEI CONFRONTI DELL’IMMAGINE VUOTA.” AVREI VOLUTO COMUNICARVI QUANTO APPENA CITATO, IN SEDE PRIVATA, MA SUL VOSTRO POST NON C’È NESSUN RECAPITO EMAIL ESISTENTE A CUI CI SI POSSA RIVOLGERE PRIVATAMENTE. SONO VERAMENTE DISPIACIUTO DI QUANTO ACCADUTO ,E SPERO VIVAMENTE CHE CIÒ NON SI RIPETA CON NESSUN ALTRO CITTADINO: NE DI POSADA O ALTRO LUOGO. RIMANGO DISPONIBILE PER OGNI EVENTUALITÀ . Per comunicazioni: lezappo@gmail.com
    DISTINTI SALUTI ADMIN. LEZAPP.

  15. Salve Sign. Lezapp, scusi ma non posso riferirmi a Lei in altro modo dato che non conosco la sua vera identita’.
    La informo che io sono diventato amministratore del gruppo solo dopo che il messaggio della fantomatica Paola Taccolina e’ stato lasciato nel gruppo di Unidos Pro Pasada.
    La richiesta mi e’ stata avanzata dal creatore del gruppo perche’ in due sarebbe stato piu’ semplice seguire con relativa frequenza l’andamento del gruppo, soprattutto in un momento in cui sono sorti diversi problemi di comportamento a parte degli utenti.
    Una volta diventato amministratore del gruppo ho ritenuto corretto nei confronti della persona citata come M.A.D. di lasciare il post scritto dall’utente Paola Taccolina in modo che rimanesse traccia di quanto scritto e le persone oggetto di discussione (entrambe Paola Bianchi e M.A.D.) potessero fare riferimento a questo post in caso di necessita’.
    Come penso Lei sapra’ un PrintScreen non e’ di grande utilita’ dato che con qualsiasi programma di grafica (es. Adobe Photoshop) si puo’ facilmente modificare l’immagine ed aggiungere testo utilizzando lo stesso font del sito che si puo’ trovare nel codice HTML o nei fogli CSS utilizzati per l’impaginazione.
    Ho dunque personalmente agito nell’interesse delle persone citate per tutelare ed agevolare le loro eventuali azioni future.
    Penso che la persona che ha rilasciato il messaggio nel gruppo sia grande a sufficienza per prendersi le responsabilita’ di quello che scrive.
    Sono convinto che ogni persona debba essere libera di esprimere le proprie opinioni, giuste o sbagliate che siano, sensate o insensate che siano, consapevole del fatto che, ovviamente, ci sono sempre delle conseguenze riguardo a cio’ che si dice o si fa.
    Io non mi sento e non sono responsabile di cio’ che qualcun altro dice o fa, posso richiamare all’ordine (cosa fatta dal creatore del gruppo) ma non vedo il motivo di cancellare le opinioni personali di qualcuno. Se qualcuno ritiene offensive queste opinioni ci sono i comandi “Flag” affianco al post e “Report” nella pagina personale del dato utente. Oppure, in caso si reputi che le affermazioni siano non solo offensive ma anche diffamatorie, e’ nell’interesse della persona oggetto di tali diffamazioni che il messaggio resti visibile nel sito ed accessibile a chi di dovere. Ripeto, un printscreen non e’ indice di verita’.
    Spero di averLe chiarito la situazione e resto a Sua disposizione per ulteriori domande.

    Salve,

    giampietro[dot]balia[at]gmail[dot]com

    • Per il Sig.Gianpietro Balia del-27/05/2010 at 12:38 pm

      Un post o blog che si rispetti, ha sempre una e-mail disponibile e visibile x comunicazioni di vario genere con l’amministratore/i .Nel caso non l’avesse notato, (oltre quella ufficiale del nostro sito) le ho fornito una 2a E-mail nel messaggio rivolto Voi Amministratori: quindi non perda tempo con frasi retoriche … ” Salve Sign. Lezapp, scusi ma non posso riferirmi a Lei in altro modo dato che non conosco la sua vera identita’.” bla bla ….
      Quando mai, si è tenuti a conoscere l’identità di una persona per mettersi in contatto con essa ,conoscendone l’È-mail ?
      Il Print Screen per per salvare dati ? Non sottovaluti le persone ,Sig.Gianpietro , il print screen è come facebook ed il suo contenuto : interessante , divertente etc. Le cose serie ed in regola , si fanno diversamente .
      Con tutto il rispetto, per me è di poca importanza cosa Lei pensi ,creda o di che cosa sia convinto: le REGOLE non le ho fatte io, ma sono tenuto a rispettarle come tutti quanti.
      Ripeto, non sottovaluti le persone . Buona giornata Lezapp- admin

  16. Chiedo scusa sig Lezapp ma mi sono reso conto solo ora di un particolare del suo messaggio.
    Parla di una “copia poesia allusoria”. A che cosa fa riferimento? Pensavo in precedenza si riferisse unicamente al messaggio lasciato dall’utente Paola Taccolino.

  17. salve sig Lezapp,
    in quanto creatore del gruppo UNIDOS PRO POSADA mi sento in dovere di spiegarle che io in primis non approvo che ci siano azioni diffamatorie sulla bacheca del mio gruppo, appena mi sono reso conto che si stava uscendo fuori dai binari ho subito richiamato all’ordine e ho eliminato tutte e due le paole in questione, mi sono dichiarato contrario alle dichiarazioni lasciate, tutte le critiche sono sempre ben accette, ma non ho cancellato e non intendo cancellare le stesse, per far capire che non sono stato io a farle e ne ad appoggiarle!! da parte mia c’è sempre il rispetto di tutte le persone e sopratutto con idee contrarie!! e mi posso prendere le conseguenze delle frasi che dico e scrivo io, non mi prendo nessuna responsabilità su quello che fanno o dicono altri!!! putroppo non ho ancora queste influenze sulle persone!! mi è sembrato opportuno specificare ed eliminare tutte le persone che lasciano dichiarazioni pesanti e non hanno una vera identità altro non posso fare!!! anche io come Giampietro sono a disposizione per qualsiasi altro chiarimento!!

  18. CONSIGLIEREI UNA MEDAGLIA ALLA PAZIENZA A LEZAPP X IL LUNGHISSMO INTERMINABILE ELENCO DI BAGGIANATE CHE HA MINUZIOSAMENTE ELENCATO.

    • Giampietro Balia 28/05/2010 at 7:33 am
      Buon giorno a Voi. sig. Gianpiero Balia . Le ricordo che Lei, ha dichiarato di essersi iscritto come admin. del post UNIDOS PRO POSADA ,dopo la spiacevole apparizione DEL MESSAGGIO DIFFAMATORIO ? Se quanto ha scritto è vero, ed io la credo, perchè mai questo insistere nello scaricarsi dellla responsabilità nell’essere stato superficiale nel monitoraggio, e continuare a darmi dei consigli che il “printscreen non è indice di verità etc.etc” . Basta, la finisca conil fiume di parole da facebook ….. Essendo Lei nella posizione di cui ha dichiarato, dovrebbe sentirsi tranquillo e pensare ad altro .Il sottoscritto ha forse dichiarato di voler peocedere per diffamazione gli amministratori di UNIDOS PRO POSADA ? Il ritenervi responsabili di ….., non significa , sporgere denuncia . Con tutto il rispetto, si rilegga bene tutto, e se ha necessità di mettersi in contatto con me per gli stessi motivi, lo faccia all’indirizzo che Le ho fornito, sennò mi costringerà a non approvare i suoi commenti. Per le lezioni d’informatica, di diritti e doveri , ho già la persona che fa al mio caso: grazie lo stesso.
      Riguardo al “Group privacy and abuse” di facebook, gentilmente offertomi da Lei : ” A group administrator, or admin, controls the membership and content of a group “- Traduzione – Un amministratore di un gruppo, o admin. controlla i membri (meglio , gli iscritti) ed il contenuto del gruppo- significa proprio quanto asserivo io: e cioè : Inglese : content = Italiano: contenuto .
      E tanti altri significati .. content-area –content-capacità– content -contentezza–content- contento–content-contenuto–content-letizia–content-soddisfare–content-soddisfatto…e via dicendo. Ciò che ci riguarda , (come amministratori ….” è : IL CONTENUTO DI CIÒ CHE SI DICE E/O SCRIVE SUL PROPRIO BLOG O POST .) Adesso Le va bene ?? È tutto chiaro ? Spero che capisca il perchè Le ho chiesto di conferire in privato …… Questi chiarimenti tra admins.,non si fanno in rete !!! Lo vuole capire ? Ma perchè si scusa se il testo è in inglese: è forse colpa Sua ? Pensa che il sottoscritto non sia all’altezza? Mi faccia il piacere….!!!!!!!
      Ancora una volta La saluto cordialmente , e NO: non sono disponibile per qualsiasi altro chiarimento in rete!! Distinti saluti. Lezapp.

  19. Vorrei poi postare in questa pagina quanto scritto sul sito di Facebook dall’Help Center nella sezione “Group privacy and abuse”:

    “What do I do if I see abusive content within a group?
    The best way to flag abusive content on the site is to use the “Report” links that appear near the content itself. When a report is submitted, we will review it and take any action warranted by our Statement of Rights and Responsibilities. To submit a report, please take the steps listed below:

    Report a photo: Go to the specific photo and click the “Report This Photo” link that appears below the photo.
    Report a link: View the specific link being shared and click the “Report” link that appears directly underneath it.
    Report an event: Go to the main event page and click the “Report” link that appears on the bottom left column.
    Report a video: View the video and click the “Report Video” link that appears in the right column below the video’s caption.

    We also recommend that you consider blocking the user involved in the report. People you block won’t be able to find you in searches, view your profile, or contact you with pokes, Wall posts, or personal messages. You can block people by adding their names to your block list at the bottom of the Privacy Settings page, or by checking “Block this person” when you report them. These people will not be notified when you block them, and any existing ties you have with them will be removed. ”

    Spero che quanto scritto sopra possa aiutare a comprendere meglio il funzionamento di Facebook. Ribadisco, quello che ci viene suggerito a noi amministratori e’ di bloccare la persona e segnalarla a Facebook. Non si parla di cancellare messaggi o quant’altro. E sottolineo anche che:

    “What if my child sees inappropriate content or offensive material on the site?
    Facebook takes the safety of its users very seriously and makes a significant effort to take down any objectionable material that may be posted on the site. We encourage users to report offensive profiles, messages, groups, events, shares, notes and photos. Reported items are then reviewed by Facebook administrators and removed if deemed in violation of our Statement of Rights and Responsibilities. Users also have the option of “blocking” other users, which will ensure that they are unable to find them in a search, view their profile or send them a message.”

    Questo vuol dire che, come ho scritto precedentemente, qualora qualcuno si sentisse offeso o personalmente toccato da un messaggio lasciato da un determinato utente, puo’ agire servendosi degli strumenti che Facebook gli offre per segnalare l’utente e il suo messaggio in modo che Facebook possa verificare se le regole del sito sono state infrante e, in caso questo sia avvenuto, agire di conseguenza.

    Per chiarire poi la figura ed il ruolo di un amministratore di un gruppo di Facebook, Le posto anche questa FAQ presa sempre dall’Help Center di Facebook:

    “What is an admin? How do I add group admins?
    A group administrator, or admin, controls the membership and content of a group. Admins can send messages to the group, appoint other admins and edit group info and settings. They can also remove current members and other admins of shorter tenure.

    After creating a group, you will automatically be listed as both an admin and the group’s creator. Any admin can add additional admins to a group by using the “Make Admin” button next to each member’s name in the member list or on the Edit Members tab.”

    Mi sembra chiaro che gli amministratori non rispondono di quanto scritto dagli untenti nel gruppo da loro amministrato e che esistono gli strumenti Report e Flag per segnalare un utente reputato scorretto ed i suoi messaggi.

    Spero ora comprenda meglio come utilizzare Facebook. Le consiglio di consultare la sezione dell’Help Centre del sito di Facebook per ulteriori informazioni sul suo funzionamento e per non incappare ulteriormente in situazioni spiacevoli per entrambi.

    Purtroppo il messaggio dell’utente Paola Taccolina non esiste piu’ perche’ l’utente e’ stato o si e’ cancellato e quindi anche i suoi messaggi sono spariti. Spero Lei abbia preso un printscreen della pagina prima che il messaggio sparisse in modo da poter avere prova del messaggio che lei e la signora M.A.D. avete reputato essere diffamatorio.

    Chiedo scusa se i riferimenti al sito di Facebook sono in inglese ma purtroppo la versione italiana non esiste per alcune FAQ.

    Ancora una volta La saluto cordialmente ed aspetto una sua risposta.

  20. Salve,
    nel messaggio rivolto agli amministratori del gruppo Unidos Pro Pasada lei ha fornito unicamente la seguente email:
    lezappo (chiocciola) Gmail -punto- com
    A meno che il suo nome non sia Le Zappo le ribadisco che non conosco la sua identita’ e non posso quindi rifermi a Lei con Nome e Cognome come Lei invece puo’ fare con me. Non si tratta di retorica ma di semplice trasparenza e rispetto del proprio interlocutore.
    Io non la sottovaluto ne’ sopravaluto, anzi, non la valuto per niente, tant’e’ che non esprimo e non ho espresso in passato nessun tipo di giudizio nei confronti di cio’ che scrive, del suo sito o della sua persona. Mi sono semplicemente attenuto a rispondere cordialmente alla sua domanda di spiegazioni riguardanti il mio operato.
    Per quanto riguarda invece l’assenza della mia email nel gruppo di Facebook, vorrei sottolineare che la mia email personale e’ gia’ presente nella mia pagina personale e, per motivi di privacy, e’ visibile unicamente agli utenti di Facebook presenti nella mia lista “Amici”. Per tutti gli altri utenti invece e’ disponibile la funzione per spedire messaggi privati. Facebook non permette l’accesso al proprio Network a persone non regolarmente registrate quindi anche ogni forma di contatto interno puo’ avvenire unicamente fra gli utenti stessi.

    Le porgo nuovamente i miei piu’ Distinti saluti e resto a Sua disposizione per ulteriori chiarimenti.

  21. Sig. Gianpietro Balia, sono lieto che la faccenda fra di noi ( i rispettivi admin. coinvolti) si sia risolta per il meglio, nonstante Lei continui a non accogliere la mia richiesta di comunicare tra noi in privato. Detto ciò, sorvolo sul resto del contenuto del suo ultimo commento, che salverò ma non pubblicherò, in quanto ho deciso di sottoporre tutti i commenti , prima della pubblicazione, al vaglio dell’admin. , onde evitare futuri problemi. Mi permetta una considerazione a nostro favore (degli admin.): avremmo dovuto applicare tale procedura sin dall’inizio. Lei sa chi sono e dove trovarmi. Se lo desidera ,la invito a fare 2 chiacchiere e berci un caffe . Distinti saluti Lezapp

  22. Buongiorno sig. BALIA,mi scusi se mi allaccio di nuovo alla sua risposta per il mio commento,ma vede non solo sono residente a posada,ma circa 23 anni fa mi creda ne avevo appena 17,feci una scelta di vita a rimanere nella sua terra,e la mia scelta venne fatta per amore della sua incredibile natura,per i suoi paesaggi,ma sopra ogni cosa perche amavo e amo ancora,il mondo del vivere alla vecchia maniera,con l’agropastorizia a farne da padrona,mi piace assaggiare i sapori del latte appena munto,del vivere con il bestiame,collaborare con tutta la gente UMILE e capirne le usanze e i modi,e mi creda non la lascierei per nessun motivo,ma la cosa che mi colpisce piu’ di tanto e’ perche un personaggio come lei,si e’ preso a cuore un commento come il mio,quando ci sono cose piu serie da valutare e discutere.le chiedo gentilmente di scusa per l’italiano poco corretto le auguro buona giornata.P.S. io e lei abiiamo tante cose in comune io sono geppetto e lei…………………………….

  23. Salve Sig.Geppetto Romano,
    non capisco la sua risposta ad un mio tentativo di aiutarLa nel risolvere il problema da Lei riscontrato con i parcheggi di San Giovanni.
    Le ho semplicemente detto che se Lei risiede regolarmente a Posada Le consiglio di andare in comune per fare richiesta di un lasciapassare in modo da non pagare i parcheggi mentre se invece lei non dovesse risiedere a Posada ma avere unicamente una casa di proprieta’ e venirci solo d’Estate per le vacanze, giudico corretto che Lei debba pagare il parcheggio. Ho anche scritto che, da quello che aveva scritto, avevo capito che Lei risiedesse a Posada e quindi le ho consigliato il modo per non pagare ulteriormente il biglietto e godere dei vantaggi dei quali godono tutti gli altri cittadini.
    E mi permetta di correggerLa dato che di umilta’ nella sua risposta non ne trovo neanche traccia altrimenti si sarebbe preso la briga di fare qualche domanda per conoscermi meglio prima di sbilanciarsi in accuse e avrebbe scoperto che io ho lavorato per un’intera stagione estiva ai parcheggi di San Giovanni e ho gia’ incontrato una situazione simile alla sua che e’ stata risolta proprio con un lasciapassare e la persona in questione adesso non paga piu’ il biglietto per i parcheggi.
    Trovo per di piu’ alquanto fuori luogo e di poco stile la frase finale dove evidentemente Lei suggerisce che io sia un bugiardo. Ha proprio ragione Lei, la nostra Terra e’ meravigliosa e piena di gente umile e valida e Lei ha ancora tanto da imparare dalla nostra Terra e dalla nostra gente.
    Buona giornata.

  24. A TUTTI I FREQUENTATORI DELLA RETE E DI FACEBOOK (DI POSADA) che hanno la possibilità e la volontà di leggere queste righe. Sono MARIA ANDREANA DELEDDA
    sicuramente conosciuta in paese , soprattutto perchè faccio la maestra e perchè cerco di farlo nel modo più onesto e dignitoso possibile.
    Certo mi interesso anche di altre cose (un po’ come tutti), e fra queste cose c’è anche la poesia.
    Ma qualcuno, in questi giorni, mi ha attribuito fama che non ho, così come non possiedo le doti affibbiatemi. Troppe”lodi”rimangono indigeste.
    Tutto quello che è stato detto di me in un famigerato messaggio diffamatorio,apparso sul post UNIDOS PRO PASADA,ospitato su FACEBOOK, non mi appartiene in nessun modo. Allo stesso modo condanno il volantino stesso di cui mi si attribuisce la paternità (o la maternità)
    Rime pungenti?
    Chi ha scritto questo non mi conosce abbastanza o non mi conosce affatto e ha preso un grosso granchio: io non so scrivere in rima e non ho mai scritto in rima, i miei alunni sono in grado di farlo più di me. E se a qualcuno è capitato di leggere quei pochi versi che “presuntuosamente” ,negli anni scorsi,ho inviato al premio “Posada” ( questo sì che è famoso!), certamente si sarà reso conto di quale sia il mio stile ( il termine mi sembra anche esagerato).
    Non pretendo di essere simpatica a tutti e di dover andare d’accordo con tutti, ma mi sono sempre impegnata nell’ essere educata e civile con chiunque : bambini, adulti e anziani, perchè così mi è stato insegnato. Non ho mai infangato il nome di nessuno, neanche di coloro che qualche volta mi hanno mancato di rispetto e hanno mancato di rispetto alla mia famiglia.
    Ho sempre scelto la strada della buona convivenza e della sana identità culturale che tanto hanno dato al nostro piccolo paese, e continuerò a comportarmi in modo che ciò possa accadere anche in futuro. Ma come tutti anch’io ho il diritto di scegliere la mia strada, giusta o sbagliata che sia, e di questo nessuno può farmene una colpa come non ne faccio io agli altri: preoccupiamoci nel momento in cui non ci viene più garantito tale diritto.
    Sono passati esattamente 30 anni dal mio primo voto alle
    comunali ed è da allora che ho imparato una cosa (perchè mi è stata insegnata bene) : se vuoi,lotta per le tue idee, combatti con il tuo avversario ma conserva il suo rispetto.
    Ho imparato a scindere le cose e le situazioni, non ho il paraocchi e decido caso per caso ciò che ritengo giusto e ciò che penso sia sbagliato. A differenza di qualcuno che pensa che la propria verità e il proprio bene siano assoluti, io mi batto per il relativismo e per le differenze umane e culturali, mettendomi spesso in discussione e nei panni di chi la pensa diversamente da me. Per questo non sono abituata a scendere nei personalismi, ma a criticare semmai ,e solo, comportamenti e scelte politiche.
    In questi giorni di rabbia non ho mai accusato nessuno e non accuserò nessuno finché non avrò le prove certe. Certamente andrò avanti nell’azione legale intrapresa, contro l’autore del messaggio, perchè quello che è stato fatto nei miei confronti non posso accettarlo, come credo non lo accetterebbe nessun’ altra persona. Qui non si tratta di attacchi a sfondo politico, bensì di una diffamazione che penso di non meritare.
    Va bene la politica, va bene il fervore, la passione per gli ideali, le critiche, gli attacchi, ma la dignità delle persone non si tocca!!!
    20 anni fa sono stata consigliera comunale e a metà mandato ho abbandonato i banchi del consiglio (tradendo sicuramente i miei elettori), per scegliere l’amicizia e il rispetto delle persone, al posto delle logiche di una politica che non mi appartenevano e non mi appartengono. Dopo tanti anni, anche adesso ho scelto il rispetto per le persone che amo, decidendo di non candidarmi, ma facendo ugualmente una scelta precisa.
    Se avrò fatto bene o male lo dirà il futuro. Ogni giorno per me è un giorno diverso. E oggi è un giorno diverso da ieri, emotivamente almeno, dopo essere stata travolta da uno tzunami.
    Certamente le parole di qualche giovane, che conosco da quando era bambino, mi fanno male, ma questa volta le lascerò correre e scorrere nel lungo fiume della politica, prima o poi arriveranno alla foce, al mare e lì moriranno e si trasformeranno. Poi passerà del tempo e verranno dimenticate o saranno solo un ricordo più affievolito. A tutti i ragazzi impegnati in questo periodo elettorale, dico: mantenete viva la passione che state dimostrando, ma mantenete anche il rispetto e fate in modo che Posada torni ad essere un paese civile, fatto di persone che combattono civilmente, per le proprie e altrui idee.

  25. AAAA Sig.balia,sig balia,lei insiste e persiste con i parcheggi di s.Giovanni,evidentemente si sente toccato o le stanno troppo a cuore,ma il problema dei parcheggi era solo per allacciarmi all’articolo dello staff de LE ZAPP(PERSONE VERAMENTE INTELIGENTI E PARTICOLARMENTE ATTENTE AI PROBLEMI DEL POPOLO),ma visto che lei continua le potrei anche dire che invece di spendere dei soldi per parcare delle stupide 4 ruote,a spina di pesce o a coda di gatto,non sarebbe meglio investirli su qualche centro giovanile per far crescere i giovani della comunita’in un ambiente piu sano,e socievole,oppure sfruttarli per aprire palestre comunali,dove si potrebbero effettuare attivita’ motorie di tutti i generi: sa di insegnanti che lavorerebbero gratis in quel campo,di educazione fisica,arti marziali,ecc ce ne sono,uno le sta scrivendo.o perche’ no,sistemare qualche strada,visto che solo topo gigio ci puo’ transitare,perche’sono piene di buche(pericolose),e il topo è ben abituato a starci(vedi groviera)e qui mi allaccio al fatto che mi ha incolpato di avere poco stile,ma si ricordi che un po’ di sorriso fa bene a me e anche a lei,mi consenta di dirle che il problema del pass lho risolto molto tempo fa,comprando delle biciclette,e ualà il pass me lo sono creato.Poi pero’ uscendo di casa,ci siamo accorti che abbiamo un pista ciclabile(sorvolerei su chi l’ha voluta in quel modo) praticamente impraticabile e fuori norma europea,o forse mi sbaglio,o lei non le ha mai viste.Pertanto la ringrazio di avermi dato la possibilita di dialogare un po’ con lei…..oggi mi sentivo solo,mi hanno abbandonato tutti avendo POCO STILE ….sorrida un po’ di piu’ anche lei,e pensi che la NOSTRA-VOSTRA COMUNITA’ non ha bisogno solo dei parcheggi,ma bensi di tante altre cose….Dimenticavo,mi hanno chiamato da ROMA,e mi e’ stato detto che la porta d’entrata della citta’ che era sull’APPIA e’ stata spostata…l’anno messa ad ARRICCIA…buona giornata Sig.Balia…. DAL GEPPETTO ….ROMAno……………

  26. Salve Maria Andreana,

    Le do del Lei sebbene ci conosciamo bene perche’ nonostante i vari ruoli che una persona ricopra nel sociale per me Lei rimane comunque affettuosamente la maestra Maria Andreana.
    Le scrivo per esprimerLe la mia vicinanza in un momento in cui sicuramente stara’ soffrendo per delle affermazioni che hanno toccato la Sua persona ed indignato molti di noi che siamo sicuri della sua bonta’ d’animo e della sua onesta’ nell’operato che ha svolto e che continua a svolgere nel sociale.
    Come gia’ avra’ avuto modo di sapere anche la mia famiglia e’ stata toccata nel personale e mio padre e’ stato addirittura definito “lo straniero”. Dopo trent’anni di impegno sociale, culturale, sportivo e politico nel territorio posadino sentirsi definire in questo modo e’ decisamente deprimente perche’ ricorda come alcune persone non solo siano ignobili ma dimostrino anche mancanza di gratitudine per coloro i quali ci mettono il volto e le risorse personali per sostenere una lotta che porti in una direzione di miglioramento per la comunita’ intera. Come giustamente Lei dice le scelte personali in quanto tali devono essere rispettate sia che le si condivida che non.
    Spero che l’azione legale da Lei intrapresa possa chiarire la triste situazione verificatasi benche’ sono consapevole del fatto che essa non bastera’ a rimarginare la ferita causata.
    E’ triste che in un paese di nemmeno 3000 abitanti ci debba essere astio e competizione continua li’ dove invece ci dovrebbe essere collaborazione e aiuto reciproco. Sono purtroppo i sentimenti di invidia e bramosia che spesso la fanno da padrona e portano alcune persone a vedere il marcio ovunque, anche nelle persone piu’ oneste. E’ anche per questi motivi che nel nostro paese le poche iniziative che vengono intraprese sono subito viste con sospetto, le persone che si espongono vengono etichettate e chi, come lei, si mette al servizio del sociale, diventa oggetto di dicerie e vittima del chiacchiericcio che striscia per le strade del nostro paese. Un chiacchiericcio vile come le persone che lo nutrono.
    Le chiedo scusa per queste ultime righe ma si tratta purtroppo di una realta’ parallela rispetto al paese che invece amo dove c’e’ la gente che stimo, apprezzo e che spero possa avere la meglio su queste persone senza volto e senza identita’ che si aggirano per le strade di Posada come fantasmi diffondendo volantini e sussurrando maldicenze.

    Le rinnovo la mia piu’ affettuosa vicinanza e spero riuscira’ a mettersi presto questa brutta storia alle spalle per riprendere al piu’ presto il Suo impegno nel sociale: nelle scuole come negli altri ambiti culturali.

    Il nostro paese ha bisogno anche di Lei,

    Un abbraccio.

  27. Sign. Geppetto Romano,
    Lei ha scritto nel suo messaggio del 29 maggio 2010 a 3:58 pm “mi scusi se mi allaccio di nuovo alla sua risposta per il mio commento”. Ebbene, nella risposta al suo commento io avevo parlato unicamente dei parcheggi per aiutarla a risolvere il suo problema con i parcheggi.
    Mi fa piacere abbia optato per la bicicletta.
    Il comune di Posada (chiedo di essere corretto se sbaglio, cosa alquanto probabile i nquesto caso dato che non ho dati alla mano) non ha mai speso un euro per i parcheggi di san giovanni e ci ha solo guadagnato. Quindi non si tratta di spendere soldi per il parcheggio, ma di investire propriamente i soldi guadagnati con esso. Quando i parcheggiatori pagano il biglietto, questi soldi vanno al comune che paga i ragazzi che ci lavorano e mette da parte il resto dei guadagni.
    Lei sfonda una porta aperta quando parla con me di centri sportivi o di sistemare le strade del paese. Si figuri che io ho praticato nuoto, Tae Kwon Do , calcio e palestra. I primi due li ho dovuti fare fuori da Posada perche’ non esistevano. Calcio non l’ho potuto continuare perche’ mal gestito. Mentre la palestra sono riuscito a farla miracolosamente a Posada. Le ripeto, se si discute di tutte le cose che si possono fare sono assolutamente d’accordo con Lei che ci sono decine e decine di iniziative interessanti da intraprendere e sono convinto che dal dialogo pacato e costruttivo si possano creare progetti molto interessanti. Ma questo dialogo deve sempre avvenire nel rispetto dell’interlocutore e delle sue opinioni.
    Dato che non mi conosce ci tengo a precisare che io sono una persona dallo spiccato senso dell’umorismo ma, mi permetta se insisto, dare del bugiardo ad una persona non e’ umorismo ma pura mancanza di rispetto, specie se la persona in questione non la si conosce affatto.
    Il tipo di umorismo a cui una persona fa ricorso e’ anche indice del suo livello e del suo stile. Se io la definissi “segaiolo” riallacciandomi al suo nome Geppetto ed al ruolo di falegname che ricopre il personaggio collodiano ,sarebbe evidentemente mancanza di rispetto, sarei volgare e per di piu’ inappropriato. Se invece per farle un augurio le dicessi “in culo alla Balena” sarebbe un’ironico riferimento all’episodio del film della Disney.
    Non c’e’ bisogno di cercare sempre il conflitto li’ dove non esiste.
    Volemosebbene!

  28. lezapp, su 27 maggio 2010 a 3:18 am Ha detto:
    “[…]MI AUGURO CHE VOGLIATE CHIARIRE DI PERSONA QUANTO ACCADUTO, PRIMA CHE LA DENUNCIA COINVOLGA ANCHE VOI[…]”

    Mi auguro che adesso comprenda il perche’ della formalita’ dei miei messaggi e la premura da me spesa nel risponderLe facendo anche riferimento a documenti esterni che potessero chiarire l’utilizzo del medium nel quale lo spiacevole evento si e’ verificato.

    Sottolineo poi come membership si riferisca allo stato dei membri e non ai membri stessi che invece sono members e la membership sia del gruppo, non delle persone. Vuol dire dunque che l’admin decide chi possa accedere o meno al gruppo, non che risponda delle loro azioni.

    Mi dispiace che ogni mia parola La prenda come una sfida personale a chi e’ piu’ preparato, bravo o all’altezza della situazione. Non capisco perche’ sia partito da una richiesta di spiegazioni per poi passare su toni competitivi su chi sappia usare meglio il computer, chi conosca meglio la legge, chi sia il miglior admin o chi sappia parlare meglio l’inglese. Le ribadisco che non ho nessuna intenzione di giudicarLa o di impartirLe lezioni in alcun campo da Lei citato ed il mio scusarmi per la lingua inglese utilizzata non era in alcun modo forma di ironia ma semplice buona educazione poiche’ dato che siamo italiani e parliamo in italiano era inappropriato cambiare lingua. Per quanto riguarda la questione del printscreen, ho utilizzato questo termine unicamente perche’ Lei ha affermato “SONO IN POSSESSO DI TUTTO IL CONTENUTO SCRITTO/ FORMATO JPEG.” (Lezapp, su 27 maggio 2010 a 3:18 am). JPEG e’ un formato per immagini e ho quindi dedotto che avesse fatto un printscreen, Le chiedo scusa per aver frainteso.

    Se Le continuo a rispondere in questo post del suo blog e’ unicamente per motivi di limpidezza e trasparenza dato che Lei ha precedentemente affermato di avere intenzione di coinvolgermi in una denuncia per diffamazione. Non si tratta dunque di un semplice chiarimento tra admins quello che Lei ha richiesto ma di un chiarimento di un civile cittadino (come lei si e’ definito in Lezapp, su 27 maggio 2010 a 3:18 am) che intendeva sporgere denuncia.

    Purtroppo su internet non si possono vedere i volti delle persone e le piccole nuance che una parola puo’ avere possono essere interpretate in svariati modi, talvolta quelli sbagliati. Nella nostra discussione lei ha percepito un tono di accusa e/o di superiorita’ non voluto da parte mia che, anzi, mi sono messo a Sua disposizione per chiarimenti e fornirLe gli strumenti da me in possesso per aiutarLa in questa spiacevole situazione, consapevole della rabbia che si puo’ provare ad essere diffamati dato che la mia famiglia e’ stata in primis vittima di diffamazioni durante queste elezioni elettorali. Almeno Lei ha la “fortuna” (mi consenta di utilizzare questo termine benche’ inappropriato in questa situazione) di avere la possibilita’ di rintracciare la persona alla base dei suoi dispiaceri e attivarsi affinche’ la sua persona venga tutelata e rispettata, la mia famiglia invece no.

    Mi fa piacere ci sia stato un chiarimento ed auguro a Lei ed alla signora M.A.D. di risolvere questo spiacevole inconveniente.

    Distinti Saluti.

  29. Sig. Balia Giampietro, come gia’ scritto, le ribadisco che ho tenuto in moderazione tutti i commenti relativi allo spiacevole evento, per pacare gli animi durante le elezioni.
    RIPETO CHE NON HO E NON HO MAI AVUTO INTENZIONE DI ADIRE A VIE LEGALI NEI VOSTRI CONFRONTI.
    Da voi volevo solo la moderazione del commento incriminato entro le 48 ore. Nient’altro.
    In un secondo tempo ho trovato molto fastidioso che lei abbia continuato a scrivere in pubblico, sapendo che io volevo solo terminare le polemiche in privato, come le ribadivo:

    “Adesso Le va bene ?? È tutto chiaro ? Spero che capisca il perchè Le ho chiesto di conferire in privato …… Questi chiarimenti tra admins.,non si fanno in rete !!! Lo vuole capire ? ”

    ” Ancora una volta La saluto cordialmente , e NO: non sono disponibile per qualsiasi altro chiarimento in rete!! Distinti saluti. Lezapp. ”

    ” Sig. Gianpietro Balia, sono lieto che la faccenda fra di noi ( i rispettivi admin. coinvolti) si sia risolta per il meglio, nonostante Lei continui a non accogliere la mia richiesta di comunicare tra noi in privato. Detto ciò, sorvolo sul resto del contenuto del suo ultimo commento, che salverò ma non pubblicherò, in quanto ho deciso di sottoporre tutti i commenti , prima della pubblicazione, al vaglio dell’admin. , onde evitare futuri problemi. Mi permetta una considerazione a nostro favore (degli admin.): avremmo dovuto applicare tale procedura sin dall’inizio. Lei sa chi sono e dove trovarmi. Se lo desidera ,la invito a fare 2 chiacchiere e berci un caffè . Distinti saluti Lezapp “

  30. Ho deciso di chiudere qua questa discussione , che e’ andata oltre il limite. Ho chiesto diversi commenti fa di essere contattato solo per email, e invece la discussione e’ proseguita. D’ora in poi i commenti su questo post non verranno pubblicati e non ne scrivero’ io stesso.

    Per contatti sono sempre disponibile a Lezappo (chiocciola) Gmail (punto) com

    Saluti,
    Lezapp 🙂

Lascia un Commento-

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...