LE 2 FACCE DEL LIBRO

Il gregge che pascola su Facebook.

 FAKEBOOKIANINCONDIVISIONE…

In questi giorni va di moda scrivere su face book che anche il Vaticano deve pagare l’ICI. Aggiornamenti di stato che ripetono bene o male:  Se non puoi pagare l’ICI comprati una chiesa. Pagate l’ICI merde ! Pretendere l’ICI dalla Chiesa Cattolica è un dovere…  In ogni caso il punto del mio post è un altro. Sarà mica che Face book rende tutti più pecoroni di quello che siamo già ?! Muore Steve Jobs e tutti a condividere. Scorreggia il ministro Rossi, e tutti a  pepperepepepè… E via così per altri mille avvenimenti, talvolta inutili. Si esprime un pensiero condiviso da molti e ci si associa a quello che il popolo della rete dice senza minimamente cercare informazioni o approfondire le notizie. Il più delle volte la contestazione è basata su una vignetta o una foto. Gli articoli online più lunghi di 20 righe non hanno grande successo, troppo impegnativi da leggere.

Da Facebookdegli ultimi mesi posso dedurre che:

  • La Chiesa Cattolica è il male.
  • La Apple è il bene.
  • In molti erano amici Steve Jobs e Marco Simoncelli.
  • I leghisti sono degli stronzi perché non vogliono le moschee e sono razzisti.
  • Nessuno ha votato Berlusconi.
  • Il governo Monti ci salverà.
  • Il governo Monti ci sta uccidendo.

E’ solo una mia impressione che tutto ciò non ha senso? Lungi da me difendere la Chiesa, che per tante ragioni (storiche e attuali) è il male assoluto. Ma Voi che l’attaccate siamo sicuri che non vi sposerete con rito cattolico? Quando visitate una città, andate mai a meravigliarvi gli occhi nella cattedrale di turno? Non siete soliti dire che all’estero se lo sognano il nostro patrimonio di monumenti? Eravate con Pisapia per l’apertura della Moschea? Non è che i Mussulmani credenti che vivono in Italia sono ganzi e gli Italiani che vanno in chiesa sono stronzi? Un minimo di coerenza morale, no? E perchè mai il Cupolone, che è il più grande proprietario immobiliare del mondo, non paga le tasse come tutti ??   

Prendiamo la Apple. Tutti a trattarla come se fosse un organismo di carità. Tutti a condividere la morte di Jobs e usare il logo aziendale come immagine del profilo. La Apple va di moda, si è creata questa aura di impresa del bene e il popolo di Facebook risponde incoronando la morte del suo Amministratore Delegato come l’evento dell’anno. Neanche un mese dopo tutti a indignarsi contro il capitalismo e le sue Corporation che si riempiono di soldi e avvelenano il mondo. E in molti si sono indignati scrivendolo su Facebook con l’Iphone! Un po’ d’ipocrisia forse? Infine veniamo ora all’impero del male 2.0 e il suo imperatore: Mark Zuckerberg. Mi raccomando parlatene male e attaccatelo come avete fatto fin’ora. Naturalmente su Facebook, ma con l’ipodde ..(come dice il simpatico Marchetti)

Cari amici del social network, F A T E  R I D E R E ! ! !

Il gregge che pascola su Facebook.

Fonte-Periferia di Provincia

___________________________________________________________________________________________

 

MACOMECAZZOVELODEVODIRE ???

CHIUDETE ILCONTO IN BANCA..SVEGLIAMOCI !!!COSA CI HA MAI FATTO CREDERE CHE DELLA CARTA SIA COSI PREZIOSA?? 

KEEPONTRUCKINGENTE


Annunci

11 commenti su “LE 2 FACCE DEL LIBRO

  1. Pingback: LE 2 FACCE DEL LIBRO « 2010: Fuga da Polis

    • Ciao Watanabe, hai visto com’è piccolo il mondo?? Non ritengo di avere preso niente di tuo, visto che il post da te pubblicato è ancora al suo posto sul tuo blog,ma che ho apprezzato: tanto da pubblicarlo in fretta e furia, sul mio.
      Riportarlo fedelmente era il minimo che potessi fare ( per ovvi motivi ), visto che non è partorito da me. (salvo la foto del Tuo cupolone con la dicitura dell’ici del vaticano, e l’ipodde ….Marchetti )
      Se non è una questione di copyright, dov’è il problema ?? Forse dai + importanza al tuo ego e appagamento fisico invece di apprezzare che un altro sito faccia rimbalzare il bellissimo messaggio che scorre fra le righe che hai scritto .
      La fonte ?? Se vuoi la solita balla di circostanza, Mea culpa….
      Se vuoi credermi se ti dico che, per la fretta l’ho dimenticata, decidi tu.
      Se vuoi che rimuova il post, nessun problema mi atterrò come da Avvertenze Legali.
      Se gradito da parte tua sarei felice di linkarti .
      Ma a te , non ti è mai successo di pubblicare materiale vario non tuo ?? No ?! Mai mai mai ?? Pensaci…., sei in rete.
      Fammi sapere cosa devo fare con il “TUO” post.
      In attesa , riparo la mia dimenticanza aggiungendo la fonte. Se poi ti garba allargarti mentalmente, ti rimando qui: https://chimidice.wordpress.com/2010/09/30/articolo-21-costituz-copyright/

      Che dire Watanaba, hai visto com è bello il mondo quando ci si crede? Ti saluto, ti ringrazio della visita, sarò più attento e senza rancore… Amici come prima
      @watanabe-Concludo.” E’ il pubblico a fare di questo spazio un blog. Senza i lettori è solo uno spazio inutile. Se parli senza spettatori, tanto vale farlo mentre sei al bagno.”
      …. ma tu , ci credi veramente ??

  2. Lezapp io ti faccio notare una cosa e te mi prendi per il culo. Mah….

    In ogni caso.
    Io ci credo veramente in quello che ho scritto, però se segui il mio blog, avrai notato che riporto sempre fonti e autore semplicemente perché credo sia educato farlo. Non aumenta l’ego, ne appaga fisicamente, ma la considero una forma di rispetto.
    Non ti ho detto di pagarmi ne tanto meno ho promesso denuncia quindi è inutile che mi fai presente le tue avvertenze legali.

    Quello che semmai non mi va giù, oltre al tuo tono nel commento, è sopratutto che hai cambiato il mio post aggiungendo frasi che io non ho detto. Non ha senso tutto ciò a parere mio.
    Io non sono a favore del copyright ma esistono vie di mezzo tipo i Creative Commons, a me non piacerebbe vivere in una società dove compro il dvd de La Dolce Vita di Fellini per scoprire che è in parte rigirato da un videomaker amatoriale nel 2007.

    Poi il mio è un post come altri mille, liberi tutti di prenderli e riportarli. A mio avviso ci sono modi simpatici ed educati di fare le cose altri che non condivido. Tutto qui, lascialo pure, però in futuro se vuoi prendere qualcosa per favore non cambiare e non aggiungere frasi tue alle mie parole.
    Ciao.

    • Noooo, non ci credo !!! Ti sei offeso ?? Scusa ma, mi hai chiesto di spiegarti “per quale motivo ti sei preso un mio post riportandolo….”? Bene , ti ho risposto e su vari aspetti. Sarò stato crudo, sintetico, un po freddo, ironico, un po colorito, ma sempre rispettoso dispiaciuto e disponibile alle tue richieste. Ho inserito la fonte e ti ho anche chiesto scusa e che sarei stato + attento… Questo, tu lo consideri “prenderti per il culo ?” La morale, ( e te lo chiedo gentilmente) falla altrove Watanabe
      Se hai letto le nostre avvertenze legali,avrai notato che non ci sono avvertenze legali: anzi, si viene in contro a chi richiedesse la rimozione…. e basta.Se le avessi lette veramente, ci avresti riso sopra (come avvertenze legali), e non, scrivere stronzate tipo : “Non ti ho detto di pagarmi ne tanto meno ho promesso denuncia quindi è inutile che mi fai presente le tue avvertenze legali ” Se le avessi lette veramente, ci avresti riso sopra … Leggi, e rimani in tema.
      Prima ti lamenti e chiedi spiegazioni ……… Ti si risponde e si provvede alla tua richiesta e ti si chiede scusa……. E tutto ciò che trovi da fare è rispondermi dicendomi che “ti prendo per il culo”… ??
      E poi concludi dicendo che: ” Poi il mio è un post come altri mille, liberi tutti di prenderli e riportarli… Ma allora Watanabe , “checazzoscriviafaresuinternetsepoichiunquetipuòcopiare”?

      Stammi bene Watanà, prendo atto. E sta volta non fraintendere : senza rancore. Amici come prima, amici più di prima…… ciauzz 🙂

  3. Lezapp, gli utenti italiani iscritti a Facebook sono poco piu’ di 20 milioni quindi penso ci sia la probabilita’ che qualcuno di loro abbia idee condivise su alcuni temi, specie se questi fanno parte dell’agenda politica attuale e se ne parla cosi’ tanto nei talk show e nei telegiornali. Se poi si parla di Chiesa sono sempre di piu’ i giovani anticlericali e quindi non mi stupisce che in molti condividano l’idea di farla pagare al clero (non parlo solo dell’IMU). Se 5 milioni di persone su Facebook condividono le stesse cose non c’e’ niente di cui meravigliarsi. Se poi lo notiamo perche’ queste cose vengono condivise dalla nostra cerchia di amici, che evidentemente se sono amici nostri qualcosa con noi condivideranno, c’e’ ancora meno di cui stupirsi. Non e’ pecoraggine, e’ semplice statistica. Abbiamo sempre avuto un Paese diviso a meta’ sull’opinione pubblica. Oggi per via della crisi ci si trova un po’ piu’ d’accordo su alcuni temi delicati come l’aumento delle tasse o la riforma pensionistica. Se meta’ facebook dice che il governo Monti ci salvera’ e l’altra meta’ dice che non ci salvera’ o se la maggioranza dice che non ci salvera’ perche’ e’ pessimista dopo essersi vista tirata addosso nuove tasse mi sembra solo normale.

    Per quanto riguarda la morte di Simoncelli e Steve Jobs penso non sia necessario essere amici di Simoncelli per essere dispiaciuti che un ragazzo cosi’ giovane sia morto in un incidente motociclistico. E poi, se consideriamo il fatto che il MotoGP e’ seguito da milioni di persone e di questi in molti sono iscritti a Facebook beh, si capisce il nesso.

    Io non ho mai compreso in pieno la santificazione di Steve Jobs ma condivido il pensiero espresso da molti secondo il quale lui era un grande innovatore e un fortissimo motivatore. Steve Jobs non e’ solo il pensatore dietro alla Apple ma anche dietro alla Pixar. E’ una persona che ha rivoluzionato il modo di concepire la tecnologia sotto molti aspetti e si e’ sempre spinto oltre i propri limiti seguendo il suo istinto, purtroppo anche al momento di farsi curare. Insomma, non e’ come se fosse morto il fondatore della McDonald’s.

    Facebook e’ come una grande piazza dove ci si incontra e si scambiano punti di vista. Si puo’ fare di tutto in piazza. Si puo’ discutere di politica, di sport, di vita quotidiana, come si puo’ anche organizzare attentati, fomentare l’odio razziale o mettere in atto truffe. Su Facebook e’ stata promossa l’operazione “Se non ora quando” che ha avuto un fortissimo successo. Di Facebook si serve anche “Servizio Pubblico” di Santoro per interrogare gli italiani sui temi caldi di cui parlano in studio (e sinceramente mi fido di piu’ di questo metodo rispetto ai sondaggi di Ballaro’ che non si sa mai a chi pongano le domande mentre su Facebook vedi nome e cognome di chi vota).

    Come dice steffa88 “non è lo strumento che ti rincoglionisce, sono solo i coglioni che usano qualsiasi cosa da coglioni”. C’e’ chi con i coltelli ci spalma la nutella sul pane e chi ci uccide le persone. Dovremmo forse bandire i coltelli perche’ possono uccidere le persone?

  4. Buona sera LeZapp, e bentornato era un po’ che non si leggeva qualcosina,e come al solito vedo che c’e’ sempre di cui parlare, si e’ vero gli utenti del social network sono circa 20 milioni,e penso che circa 19 milioni facciano quello che lei scrive(Pardon,Watnabe scrive) e 1 milione ci cazzeggi dopo una giornata di lavoro per sorridere,perche ‘ in fondo e secondo me serve solo a sorridere delle CAZZATE che scrivono quei 19 milioni,no non condivido che durante il tragico incidente di Sic quei 19 milioni abbiano messo la foto del Sic come immaggine del proprio profilo,no non e’ bello anche se si e’ sportivi io non lo fatto,ma bensi nessuno si e’ preoccupato di mettere nel suo profilo o scrivere dell’operaio deceduto lo stesso giorno in un incidente sul lavoro questo non e’ successo.
    Perche’ non e’ successo,perche’ siamo un popolo che segue il Branco che esso sia tv,telefonini,publicita’politica.facebook,ecc ecc dimostrando sensa neanche accorgesene che siamo dei pecoroni e non ci accorgiamio di quello che ci stanno facendo,solo lavaggio del cervello e non mi dite che non e’ vero.Per non parlare della chiesa e qui mi rimane difficile credere che ci sia ancora qualcuno che la difenda,perche’ci sarebbe da piangere,ma lascio stare e non mi soffermo sulla chiesa,sarebbero parole sprecate e comunque anche loro devono pagare,come tutti noi che pagamio tasse ici ecc,loro dovrebbero essere i primi con i politici che seguono.
    Scusi se ho usato il suo spazio per sfogarmi un po e mi scuso anche per l’italiano ma sono un umile Operaio buona serata
    P.s Vede sig.Giampietro sono daccordo con lei che in una piazza del paese 300 persone si scambino idea su i vari argomenti,facendo vita sociale ma non credo che quei 300 sappiano tutto sulla vita dfi ognuno di essi ,penso proprio di no mentre su facebook si sa e si sa anche troppo………………………..

    • Salve Geppetto, mi creda quando le dico che anche quando il ragazzo che preparava il palco di Jovanotti e’ morto ci sono state dimostranze su Facebook. Come ci sono state quando e’ successo l’attacco al campo nomade a Torino e come del resto sia Facebook che Twitter sono stati e continuano ad essere utilizzati per ribellarsi alle tirannie (ad esempio durante le grandi rivoluzioni contro i regimi africani). Ricordo anche come molte persone cambiarono la loro foto Facebook con la bandiera della Norvegia quando avvenne l’attentato di Utoya. Come del resto esistono tantissimi gruppi che organizzano petizioni contro il maltrattamento degli animali e cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo alcuni tipi di pesca o di violenze che avvengono nei macelli. Poi uno puo’ pensare che sia una esagerazione mettere tutti la bandiera della norvegia nel profilo ad esempio ma e’ un po’ come indossare la fascetta a lutto durante le partite di calcio. Non e’ che stai cambiando il mondo ma vuoi dire che a te dispiace.

      Certo, ci sono anche un sacco di gruppi che considero inutili su ogni singolo concorrente di Amici o Uomini e Donne e scemenze del genere ma daltronde questo accade anche nei blog di wordpress ma questo non rende il blog dove stiamo discutendo meno autorevole.
      Poi che esista un problema di privacy su Facebook sono d’accordo con lei, come del resto hanno fatto notare anche moltissimi altri utenti del social network che non volevano i loro dati dati (scusate la ripetizione) in pasto ai motori di ricerca. Beh oggi hanno risolto un po’ questo problema, tant’e’ che basta cambiare le proprie impostazioni di privacy e nessuno ti vede (io l’ho fatto e non sono rintracciabile se non tramite amici miei).

      Anche twitter ad esempio e’ uno strumento molto potente per organizzarsi ed e’ stato usato spesso per nobili cause, poi certo, c’e’ anche chi ci scrive quando fa la pipi’ e quando la cacca ma e’ anche quella espressione di democrazia.

  5. Troppo semplice credere che basti cambiare le proprie impostazioni di privacy per che nessuno ti veda….anche se superficialmente è utile. Il problema (almeno per quanto ne sappia io )non è tanto fare o non far vedere da amici o sconosciuti il proprio profilo foto etc.; è proprio la politica che c’è dietro i veri titolari di face book, che desta preoccupazioni . Quando si creano certe condizioni , il monopolio è quasi sempre dietro l’angolo. E sappiamo tutti cosa significhi detenere il monopolio, no ? (Di qualsiasi prodotto, intendo.)
    Mi sono chiesto più di una volta, cosa potrebbe succedere ad un essere umano o gruppo ( titolare/padrone di) , che si ritrova gratis in così poco tempo, miliardi di dati sensibili in memoria. Vi invito a dare spazio alla vostra mente…… È SPAVENTOSO. Può succedere di tutto.
    Ricordo che, l’attuale tecnologia sul mercato è vecchia . Per noi ( la massa che alimenta il mercato), risulta essere di ultima generazione, ma in realtà è tutto un altro paio di maniche….
    Dimenticavo : un grazie a tutti per le visite.

Lascia un Commento-

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...