CHE ROTTURA DI SCATOLONI !

*******

Il senso comune del rispetto, nella sua forma fisica e meta-fisica, può cambiare in meno tempo di quanto si creda…

Il rispetto è quella cosa tanto invocata da TUTTI I POPOLI DELLA TERRA: Posadini inclusi. La pacata richiesta di rispetto precede quasi sempre una energica presa di posizione ; se poi è portata avanti in prima persona, come nel caso che stiamo illustrandovi, meglio ancora. Recenti studi clinici hanno dimostrato che è cosa naturale per i Posadini, reclamare  rispetto e rimozione della spazzatura da chi rappresenta le istituzioni. Nel nostro caso, il Comune di Posada (visto che si fa pagare per tale servizio).Detto ciò, I fiori gialli e bandiere papali vanno bene nelle aiuole, sui marciapiedi e sui pali vari, ma gli scatoloni come strategia turistica dell’ Estate Posadina 2012, ci sembrano un po’ eccessivi. Non per altro, ma ostacolano la visuale delle vetrine.  Probabilmente, questa nuova iniziativa/delirio della nostra sempre meno amata Amministrazione , sarà causata da un eccessivo consumo di connessioni internet all’interno del Municipio, che rende I robertolani sì, più giovani e famosi e creativi, ma anche insopportabilmente + scassapalle e pinocchiari. Non possiamo darvi molte informazioni del cosa/come  sia successo ieri mattina:  le immagini parlano da sole. Ecco una breve sintesi, di quanto è accaduto.

A quanto pare, il servizio di raccolta differenziata non è garantito a tutti . Allora qualcuno ha pensato bene di risolvere il problema con un’azione eclatante, in pieno centro Posadino. L’originale forma di protesta non poteva passare inosservata neanche ai tutori dell’ordine. Morale della favola, è dovuto intervenire il capo degli operatori ecologici che ha fatto arrivare “il camion differenziato” per rimuovere gli scatoloni. Fine della sintesi. Noi non possiamo che elogiare l’originalità del nostro concittadino, nel pretendere rispetto e non solo. Ben fatto, e ci auguriamo che tale gesto serva d’esempio ai Posadini dormienti, che abbaiano e abbaiano ma non mordono mai…  O goi o gai,  in casi del genere la figura di merda di chi amministra è d’obbligo; fa parte delle leggi della fisica.

La riflessione è la seguente: come è possibile che nel 3° millennio e.c. in un paese governato da ambientalisti, un cittadino debba ricorrere a tanto, solo per farsi raccogliere la spazzatura ??  A voglia dire:  Posada ?…è in buone mani !! 

***

È vero, si può ironizzare su tutto, anche sulla spazzatura.!! Non solo perché la satira è un diritto, ma anche perché attraverso la satira si evidenziano i problemi del nostro tempo, meglio che con altri mezzi. Giusto ?! Sindaco Tola&Co., (ve lo chiediamo in senso ironico, ma non troppo), ma che cazzo state combinando a Posada ?? Vi siete infettati con le scie chimiche, o cosa !?  Bonificate lo stagno, e poi scopriamo che ospita  galline morte, copertoni ed immondizia varia;nessuno dice niente e voi tutti zitti, eh ! Sistemate il molo di S. Giovanni (se così si può dire) e per Vostra incuria e mancato rispetto delle regole, inquinate lo stagno con il petrolio dell’ escavatore; nessuno dice niente e voi tutti zitti, eh !!  Tante fanfare ed allori sulla Vostra pista ciclabile della transumanza, ma ormai è ridotta ad uno schifo di percorso, regolarmente in trapanazione per le perdite idriche  e pericolosamente non a norma (anche a causa della mancanza  dei simpatici paracarri  :mrgreen: ); nessuno dice niente, nessuno è ancora morto, ma voi sempre + zitti, eh !!

E come se non bastassero le Vostre periodiche pinocchiate e prese per il culo,  recentemente qualcuno dai vostri uffici Comunali, si è permesso di insultare cittadini di Posada su vari blog, utilizzando la rete internet del palazzo Civico. Ma nessuno dice niente (salvo noi), e voi tutti zitti, eh !

Clicca qui:  POSADALEAKS-parte prima

Per chi fosse nuovo e/o interessato alla triste visione delle immagini (che mostrano quanto sopra citato, e boiate varie) della cultura ambientalista “robertolana” , clicca qui: LEZAPP – Video e Documenti dal Mondo

 Spesso ci siamo chiesti se le  vostre menti superiori, hanno mai captato l’idea che il rispetto non si può barattare. O ce l’hai o non ce l’hai !! Speriamo di esser stati sufficientemente chiari nel spiegarvi perché è da coglioni mancare di rispetto a chi paga i Vostri stipendi. Come dice mio nonno, nella vita non bisogna mai prendersi troppo sul serio, anzi, bisogna saper prendersi anche un po’ per il culo.

**

*

P.S. Alla cortese attenzione del Sig. Sindaco Tola Roberto del Comune di Posada. Siamo tutti ancora in paziente attesa di un Suo/Vostro chiarimento  riguardo alle particolari attività svolte tramite la linea internet del Municipio…  Siamo o non siamo “in buone mani” ??

Per capire di cosa stiamo parlando, clicca i links qui sotto
https://chimidice.wordpress.com/2012/05/31/posadaleaks-parte-prima/ 

http://laposadachevorrei.wordpress.com

/2012/06/01/storia-del-piccolo-vola-vola-o-meglio-posadaleaks-parte-seconda/

_____________________________________________________________________

 

MACOMECAZZOVELODEVODIRE ???

CHIUDETE ILCONTO IN BANCA..SVEGLIAMOCI !!!COSA CI HA MAI FATTO CREDERE CHE DELLA CARTA SIA COSI PREZIOSA?? 

KEEPONTRUCKINGENTE

Annunci

4 commenti su “CHE ROTTURA DI SCATOLONI !

  1. Noi non possiamo che elogiare l’originalità del nostro concittadino, nel pretendere rispetto e non solo. Ben fatto, e ci auguriamo che tale gesto serva d’esempio ai Posadini dormienti, che abbaiano e abbaiano ma non mordono mai…

Lascia un Commento-

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...