Gli oggetti nello specchio di Milla..

loader

92422Mi chiedo come facciano a vestirsi sempre in quel modo così classico, quelle lì. Ché se hai un culo importante, non puoi ostinarti a metterti i pantaloni a vita alta con la camicia dentro: sembri un porta biciclette.
E come fanno, mi chiedo, ad avere sempre il pranzo pronto e sempre accuratamente impacchettato, chiuso in un contenitore ermetico, con le loro posatine di plastica ed il tovagliolo di carta decorato.
Chi ve lo fa? Chi vi prepara il pranzo? Perché io ho sempre con me una banana arrotolata nello scottex ed uno yogurt protetto in un sacchetto gelo? E perché, soprattutto, io dimentico sempre il cucchiaino?
Quelle lì, che si lamentano continuamente dei loro compagni, e che hanno una to do list in cui c’è sempre “stirare le camicie di Lui” oppure “comprare concime per piante”. Io una volta c’ho provato a stirare le camicie di Patrizio. Giuro che mi ci son messa d’impegno, con il mio ferro a vapore e la mise domestica leggings-magliettone-coda di cavallo. Sono venute di merda, ma così di merda, che Pat nemmeno si è accorto fossero stirate e le ha ri-stirate.
Le ragazze della tua età, che si stupiscono ogni giorno di quanto tu sia ragazza e di quanto loro siano signore, e che pur di non ammettere tale divario preferiscono definir loro stesse normali, e definire te come quella pazza.
Le ragazze a cui non puoi raccontare le tue serate, i tuoi hobbies, il modo sereno e rilassato in cui vivi la relazione con il tuo uomo. Ché oltre che pazza diventeresti pure pervertita, alcolizzata, infantile e maleducata. E non si può parlare di sesso, non si può nemmeno nominare il sesso. Ché quella è una cosa privata, che si consuma rigorosamente sulla schiena, nel proprio letto, con la bocca tappata, la luce spenta e tanti Ti Amo post-coitum. Tutto il resto è troia.

Forse non c’è un’età in cui si diventa davvero grandi, in cui lo stile di vita cambia proporzionalmente con le responsabilità acquisite. Non c’è un’età in cui devono archiviarsi i vestiti di H&M, le scarpe con la zeppa e le birre in bottiglia. C’è solo un momento, nella vita di ognuno di noi, in cui si dovrebbe smettere di essere cagacazzi di default. I più fortunati ce l’hanno subito dopo l’adolescenza. I meno, continuano…   Il resto su  Latex and Lollipops

______________________________________________________________

MACOMECAZZOVELODEVODIRE ??? :evil:

CHIUDETE ILCONTO IN BANCA..SVEGLIAMOCI !!! COSA CI HA MAI FATTO CREDERE CHEDELLA CARTA SIA COSI PREZIOSA?? 

KEEPONTRUCKINGENTE

Annunci

Un commento su “Gli oggetti nello specchio di Milla..

Lascia un Commento-

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...